Alessandro Defendi (Vito Car):
"Dobbiamo pensare positivo"

"Dimenticavo... siamo riusciti a coinvolgere mia sorella Monica. Siamo assolutamente un'azienda a carattere familiare". Un valore aggiunto per Alessandro Defendi e la sua, anzi la loro Vito Car, autofficina di Brignano Gera d'Adda (Bg) in cui lavorano il padre e fondatore Vittorio, il fratello e attuale titolare Luca, la sorella e, prima ancora, la madre Giovanna.

Una scelta, la connotazione di impresa familiare?
In principio, parlo del 1993, quando papà era capofficina in una concessionaria Alfa Romeo e decise di mettersi in proprio aprendo un piccolo garage a Lurano, c'era anche un operaio. Negli anni però siamo rimasti io, che sono entrato ufficialmente nel 2001, papà, mio fratello, mia mamma. Ho studiato come elettrauto, la passione per tutto quello che era legato alla corrente l'avevo già da bambino: smontavo tutto, però poi rimontavo. Dopo il diploma, la passione è diventata lavoro.

Che cosa dobbiamo sapere di Vito Car?
È una piccola realtà - 380 metri quadrati di proprietà che si stanno rivelando pochi per il giro di lavoro - che vuole restare al passo con i tempi. Al giorno d'oggi bisogna puntare su qualcosa di innovativo come l'ibrido e l'elettrico.
Siamo officina meccanica, elettrauto, gommisti, ci occupiamo di ganci traino e facciamo anche vendita di nuovo e usato. Le revisioni, invece, sono ancora un progetto.
Fino a tre anni fa eravamo autorizzati Alfa Romeo, poi le cose sono cambiate proprio ai vertici, l'impressione era di avere qualcuno che comandava a casa nostra. Abbiamo lasciato, ma la strumentazione ce l'abbiamo ancora.

Al civico 5 di Via Galileo Galilei che cosa entra?
Sette, otto al giorno tra auto e veicoli commerciali fino ai 35 quintali. Diesel e benzina. La gamma è vasta e va dall'utilitaria in su. Abbiamo tante aziende clienti e da loro arriva la macchina del titolare come il camioncino. Ripariamo Fiat, Alfa, Lancia, Volkswagen, Audi, Mercedes... Anche qualcosa di ibrido, mentre l'elettrico è ancora da concessionaria.

Leggo sulle vostre pagine Facebook che fate anche restauro...
Restauriamo motori, specialmente Alfa Romeo, e poi tutto quello che è la macchina al di fuori della carrozzeria, quindi cuscinetti, cambi... Il restauro è 'specialità Vito', papà Vittorio, che ha sempre una macchina in officina. Adesso ha per le mani un'Alfa 164, un 3000 V6 24 valvole a trazione integrale. Lui si diverte e noi mandiamo avanti l'attività. Scherzo naturalmente, papà ha 61 anni, è in pensione ma è una colonna di Vito Car.

Montate ricambi originali?
Spesso, soprattutto per interventi in garanzia. Più in generale, la scelta di montare originale o di concorrenza dipende anche dalla disponibilità o dalle indicazioni del cliente, in particolare per vetture datate.
Quando è originale consegna Doc. Da quando ci sono io la Doc l'ho sempre vista. È una comodità, perderesti un mucchio di tempo ad andare tu in concessionaria per prendere i ricambi. Se il pezzo c'è in un giorno ce l'hai.

Come ordina i ricambi?
Passi tecnologici Doc ne ha fatti tanti ma, glielo dico, preferisco la cornetta. Mi piace parlare con il magazziniere, sapere esattamente qual è lo sconto, avere informazioni...
Abbiamo rapporti buoni con tutti. Al giorno d'oggi alcune macchine hanno proprio bisogno della Casa per fare le codifiche, ma ci siamo aggiornati, abbiamo comprato un'interfaccia che si collega a database tecnici e su tante operazioni siamo autonomi. Comunque, essere Doc, avere un codice cliente, è una sicurezza in più.

Ottimista per il 2021?
Dobbiamo essere sempre positivi. Stiamo lavorando con appuntamenti a distanza di una settimana e l'anno scorso, nonostante la pandemia, abbiamo incrementato il fatturato.
Abbiamo clienti storici, ci riconoscono l'onestà, i prezzi giusti... Papà è molto conosciuto, il suo nome, il nome dell'officina, è una garanzia.

  • Ecobonus già esaurito
    9 aprile 2021 - Decisivo per evitare il crollo delle immatricolazioni, insufficiente per coprire l'intero primo semestre. Stiamo parlando dello stanziamento di 250 milioni previsto dalla Legge di Bilancio che ha incentivato l'acquisto di vetture con emissioni di CO2 comprese tra 61 e 135 gr/km, quindi anche a benzina o diesel di ultima generazione, e che è andato...

  • Borse di studio per il futuro dell’auto
    7 aprile 2021 - Unrae, l'associazione delle case automobilistiche estere, ha pubblicato il nuovo bando per l'assegnazione di 10 borse-premio per le migliori tesi di laurea dell'anno accademico 2020-21 sul tema del marketing automobilistico. Le borse di studio istituite dall'Unrae, giunte quest'anno alla 21esima edizione, sono rivolte a tutti gli studenti...

  • Ibridi leggeri anche a metano e Gpl
    5 aprile 2021 - Con una decisione della Commissione Europea, che ha accolto le richieste dei costruttori, le auto e i veicoli commerciali leggeri Mild Hybrid alimentati a metano, etanolo e Gpl sono ora equiparati agli analoghi mezzi Mhev con motori benzina o diesel e rientrano quindi nella classificazione di 'ibridi leggeri'. Beneficeranno dei meccanismi...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK