Mauro Beccalossi al Service Day,
"due giornate intensissime"

Mi chiede di richiamarlo alle 19, quando è sicuro di poter abbassare la saracinesca e non rischiare interruzioni. Ma la giornata di Mauro Beccalossi, titolare di 'Bemacar Autoriparazioni' a Ghedi (Bs), quella sera non finisce con la mia intervista. Lo aspetta una relazione su Service Day prima con i Bosch Car Service del Gruppo S.I.R.E. di Padova e poi via Skype con il Consorzio Automotive Italia (CAMI) di cui fa parte. Chiacchierando con me ha fatto... le prove generali.

La sento entusiasta...
Lo sono. Avevo già letto del Service Day sul sito di AsConAuto e sul 'giornalino'. Poi Mirko (Rocco, promoter Doc di riferimento, a sinistra nella foto in home page, NdA) mi ha dato un pieghevole e mi ha detto: "Non vorrai mancare proprio tu". Mi sono iscritto e sono venuti con me anche i miei dipendenti, due ragazzi di 20 e 28 anni che hanno visto una realtà diversa da quella dell'officina.
Io mi sono scaricato l'app dell'evento sul telefonino, mi sono fatto l'agenda digitale, mi sono piazzato in sala blu e da lì non sono più uscito! Non ho voluto perdermi nemmeno l'ultimo incontro, quello della signora Olga su Facebook (Olga Baratto, di Quintegia Academy, NdA) e alla fine ho salutato tutti di corsa perché mio figlio giocava a calcio a Ospitaletto e dovevo andare a prenderlo.
Sono state due giornate davvero molto intense - devo fare i complimenti a chi ha organizzato l'evento - con la possibilità di spostarsi da una riunione all'altra senza problemi. Ho avuto anche il tempo di salutare i ragazzi in AsConAuto, di visitare gli stand di Mercedes, Volkswagen e Würth. E mi ha incuriosito Garage K.

Che cosa ha riportato in Bemacar?
Informazioni aggiornate su quella che potrebbe essere la gestione delle flotte, il futuro delle flotte con l'arrivo del privato, una fetta da non trascurare.
Mi è piaciuto l'intervento di Dan Peterson, sicuramente d'impatto.
E ho avuto la soddisfazione, all'incontro sui meccanici che bucano il video, di pensare che noi i filmati li facciamo già. L'ho appena fatto per una Golf: un minuto, anche meno, e l'ho mandato via WhatsApp al cliente, è un servizio apprezzato. Oggi ne ho avuto la riprova con un cliente nuovo, che era venuto da noi la settimana scorsa con la macchina della moglie e ha programmato il tagliando anche sulla sua. Abbiamo notato che c'erano le pastiglie freni anteriori più consumate, ho girato il video, gliel'ho mandato, e in dieci minuti avevo la sua autorizzazione a intervenire.

Qualcosa che invece si ripromette di fare?
La priorità se non di domani ma di dopodomani è quella di fare un sito, ma un sito vivo, con una persona che me lo segue. Non le nascondo che essendo in tre, quattro con lo stagista, il mio timore è di farlo e poi di perderlo nel giro di breve. Se non è dinamico si rischia di lasciarlo morire, se va fatto va fatto bene.

In stile Bemacar?
Se vuole dirlo così...

Che reputazione ha Bemacar sulla piazza?
Ci apprezzano per la serietà, la trasparenza, la coerenza.

Da quando?
Io ho iniziato nel 1995, avevo 30 anni e avevo lavorato presso strutture di autorizzati Renault. Da ragazzo avevo fatto la scuola professionale a Brescia, poi un'esperienza in Fiat senza essere molto preso in considerazione ma dove ho imparato. Papà in primis mi ha sempre detto: "Impara il lavoro che potrebbe essere il tuo futuro". Mi accompagnava a messa la domenica mattina e un giorno, avevo 12 anni, mi ricordo di averlo colpito perché gli ho descritto perfettamente un'auto, una Bmw serie 6.
Tra tutti i ragazzi che mi arrivano a fare lo stage - collaboro con il Centro Bonsignori di Remedello e con la Scuola Bottega Artigiani di Mezzane di Calvisano - ce ne sono che hanno un'idea distorta perché sanno smontare il motorino e pensano di poter riparare una macchina. Ma io dico: prima di imparare a correre dovete imparare a camminare, studiate perché lo studio è fondamentale, avete la fortuna di poter studiare gratuitamente... Ogni nostro corso, invece, sono 200 euro più Iva!

Il lavoro va bene?
Nel '95 sono partito in affitto e dopo tre anni non ci stavamo già più. Oggi siamo in 600 metri quadrati coperti più altrettanti scoperti, di proprietà.
Mai avuto nessun problema di lavoro, probabilmente abbiamo seminato bene.
Devo essere grato alla mia clientela, che spazia, anche se siamo più orientati verso il mercato tedesco: ripariamo tanto Bmw, Mercedes, Audi, Volkswagen, e francesi. Anche Fiat, molto meno invece Alfa Romeo. E abbiamo qualche cliente con l'Aston Martin o la Maserati, clienti che si fidano di noi.
Entrano dalle cinque alle dieci macchine al giorno, tutte su prenotazione. Ho un planning elettronico, un gestionale che mi calcola quasi al minuto i tempi di lavorazione. Così ci organizziamo al meglio con i vari ponti.

Meccanica pura?
Meccanica pura. Ho cercato una collaborazione stretta con una carrozzeria importante, un gommista di livello e un centro revisione. Vogliamo dare un servizio completo, ma non devo per forza fare tutto io.

Lavora anche con le flotte?
Siamo convenzionati con Leasys per il parco vetture Telecom in un raggio di 30 chilometri: i tecnici arrivano dal lago, dalla bassa bresciana... e si complimentano. Se la macchina la dobbiamo lavare la laviamo, non la passiamo con l'acqua.

Lei è Bosch Car Service ed è cliente Doc Ricambi Originali...
Non nascondo che essendo Bosch abbiamo degli obiettivi da raggiungere, e sulla tagliandatura un buon 80 per cento della fornitura è Bosch. Invece, se sono cose specifiche come le centraline, le scatole guida, particolari del telaio, montiamo solo ricambi originali. Gli estratti conto Doc sono nell'ordine dei duemila euro mensili.
Compromessi sulla sicurezza non ne faccio. Il cliente che arriva da me non può chiedermi solo il prezzo, se parliamo solo di prezzo parto già sconfitto perché sul mercato trovano di più economico.

A Doc com'è arrivato?
Ero in concessionaria Bonaventi a prendere dei ricambi, intorno al 2001, e il magazziniere mi ha chiesto se ero parte del gruppo Doc. Scusa? Ho chiesto spiegazioni a Marco Bonaventi e sono entrato subito.
Il servizio di consegna in officina del ricambio originale è un valore aggiunto impagabile, sennò ci vorrebbe una persona in più. Ma già all'epoca c'era uno scambio di aiuti per le problematiche dell'assistenza, un confronto con il capofficina, uno scambio di idee. Ho sempre avuto un buon rapporto con tutti.
In più c'è la possibilità di accedere a Integra e quindi di fare gli ordini senza dover alzare la cornetta, anche fuori dall'orario di lavoro. I margini si assottigliano e poter ottimizzare i tempi della giornata, rimandando alla fine del lavoro di officina la mezz'ora davanti al pc, e vedere gli esplosi se serve, vuol dire tanto.
E poi c'è Mirko Rocco, il mio promoter, molto dinamico, solare, una persona simpatica che si dà veramente da fare. Dove posso arrivo da solo, ma quando ho davvero l'urgenza lo chiamo e Mirko è sempre disponibilissimo. Mi ha salvato almeno in due-tre casi.

  • Acquisto auto: budget in calo
    17 dicembre 2018 - Cala nel 2018 il budget destinato all'acquisto dell'auto: 22.400 euro è la cifra media che nel quest'anno le famiglie italiane hanno deciso di spendere per una vettura nuova, in calo di circa 400 euro (il 2 per cento) rispetto al 2017, quando la spesa media era di 22.800 euro. È quanto emerge da un'indagine dell'Osservatorio sulla...

  • Da Ania-Polstrada i kit 'Street control'
    14 dicembre 2018 - Il 6,3 per cento del totale veicoli, con punte del 10 nel sud Italia, circola senza essere assicurato. È il dato allarmante - che riguarda 2,8 milioni di vetture - emerso al convegno nazionale 'La sicurezza stradale: tra esigenze di sicurezza, tecniche investigative e tutela amministrativa', organizzato a Cagliari dalla Polstrada. Da qui il protocollo...

  • Auto elettrica: allarme lavoro
    12 dicembre 2018 - Finora si è sempre parlato dei positivi effetti ambientali legati a un passaggio sempre più massiccio alla mobilità elettrica. Qualcuno però ha cominciato ora a considerare anche quali potranno essere le conseguenze per il mondo dell’industria automotive, e in particolare per quel che concerne l’occupazione. Ebbene...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK