In Preda Volkswagen Service,
"originali per andare sul sicuro"

"Tanti anni fa mi è capitato di dover sostituire una marmitta di una Ford Capri. Non avendo trovato l'originale mi ero rivolto a un ricambista generico che aveva in casa il pezzo di concorrenza. L'ho montato, ho consegnato la macchina, e dopo due giorni mi sono ritrovato in officina il cliente inviperito perché aveva 'scoperto' che la marmitta originale costava di meno. Non è servito nemmeno mostrargli la fattura del ricambio di concorrenza, quel cliente l'ho perso". Sceglie questo aneddoto, Francesco Preda, titolare con moglie e figli di Preda Volkswagen Service di Mozzo (Bg), per spiegare la decisione di "montare soltanto ricambi originali. È sulle macchine a noleggio che dobbiamo sottostare alle scelte delle compagnie di noleggio, questa però è un'altra storia...".

La storia di Preda Volkswagen Service come comincia?
Comincia con me nel 1977, ma questo mestiere lo facevo da anni. Tornato da militare mi ero messo a lavorare nel garage di mio padre, muratore. Dopo un annetto un elettrauto delle mie parti mi ha proposto di andare da lui, "tu fai la parte meccanica e io quella elettrica". A 26 anni papà mi ha costruito un'officina e sono partito da solo, poi con un dipendente, e via via gli altri.

Quanti altri?
Oltre a noi titolari - mia moglie Pierina, mia figlia Anita che si occupa di contabilità e vendita, mio figlio Matteo, ingegnere, che segue l'officina - ci sono 14 dipendenti. Nel 1991 mi sono trasferito nella sede che occupiamo ancora oggi e che all'epoca era di 1.200 metri quadrati con officina e saloncino (ho 'dovuto' fare anche la vendita, vista la destinazione d'uso commerciale del terreno). Nel 2010 è arrivata Audi e ci ha detto: "se volete continuare a stare con noi dovete adeguarvi ai nuovi standard". E così abbiamo ampliato il capannone nella parte posteriore e aggiunto altri 1.000 metri per un totale di 2.200, a cui vanno aggiunti 2.500 metri interrati che utilizziamo come deposito e rimessaggio.

Il 2020 come si è chiuso?
Come il 2019, anzi, abbiamo fatto anche qualcosa di più. A parte i due mesi di chiusura totale, dove eravamo qui solo io e mio figlio per gli appuntamenti urgenti e le emergenze di Croce Rossa e personale medico, abbiamo lavorato bene. Dalla riapertura di maggio c'è stato un graduale ritorno alla normalità, il lavoro è ripartito. È adesso che bisogna capire come andrà: i tanti che fanno smart working non si vestono, non mangiano fuori, non si muovono… Tante aziende si stanno fermando, anche i corsi si fanno quasi solo online.

Teme grossi cambiamenti?
Siamo nati come officina ma offriamo i servizi di carrozzeria, gomme, vendita, revisioni, lavaggio... È certo che il mercato cambierà, si spera gradualmente. Se l'elettrico, guardando all'alimentazione, arriva in modo massiccio, le officine, i distributori di carburante, le fonderie non lavoreranno quasi più. L'ibrido ha comunque una componente elettrica, ma il cento per cento elettrico… Noi i corsi per trattare le vetture elettriche dei nostri marchi li abbiamo fatti, e abbiamo anche installato tre colonnine per la ricarica, ma le dico solo che c'è voluto più di anno per avere la corrente!

Riparate 'solo' Audi e Volkswagen?
Quasi esclusivamente e la maggior parte sono auto in noleggio a lungo termine. Siamo convenzionati con Arval da tantissimi anni, poi è arrivata ALD Automotive e via via tutte le altre società. Nel 1991 entrava una macchina a noleggio e dieci di clienti privati, adesso è il contrario. Avevo condizioni che non ho più, ma "chi si ferma è perduto", diceva qualcuno, e bisogna stare nel business.

Quando parla di condizioni allude alla scelta dei ricambi? 
Qualche compagnia impone i 'suoi' ricambi, i ricambi forniti da Preda srl, invece, sono tutti originali. Un ricambio originale è sempre garantito per due anni, e tu lavori sul sicuro perché dietro c'è il costruttore che ne risponde. È una tranquillità sapere che qualunque cosa succeda il ricambio è originale e il cliente è tutelato.

E arriva in Via del Commercio con un furgone DOC?
Io con la DOC mi trovo benissimo, sono cliente da quando è nato il consorzio. Due consegne al giorno, i ragazzi gentili, conosciamo le abitudini di tutti, mai nessun problema. Una volta si poteva fare anche qualche viaggetto e noi li abbiamo fatti e siamo sempre rimasti contenti.

I ricambi come li ordina?
Da portale, il telefono non si usa più, solo con lei adesso! Poi è vero che per alcune cose è meglio sentirsi, lo vedo quando mi chiedono un preventivo: se scrivo non va mai bene e allora chiamo e chiedo di vedere la macchina.

Secondo lei perché il cliente sceglie Preda Volkswagen Service?
Credo perché siamo disponibili. Un sabato pomeriggio che l'officina era chiusa ma eravamo aperti come vendita, è arrivato un cliente che non conoscevo: aveva bucato, era senza ruota di scorta e il giorno dopo lo aspettava un viaggio di duecento chilometri; ho messo la macchina sul ponte, ho sistemato la ruota e l'ho mandato via. Beh, gli ho già venduto due macchine nuove. L'aveva colpito che il titolare gli avesse risolto il problema e lo avesse risolto subito.

  • Ecobonus già esaurito
    9 aprile 2021 - Decisivo per evitare il crollo delle immatricolazioni, insufficiente per coprire l'intero primo semestre. Stiamo parlando dello stanziamento di 250 milioni previsto dalla Legge di Bilancio che ha incentivato l'acquisto di vetture con emissioni di CO2 comprese tra 61 e 135 gr/km, quindi anche a benzina o diesel di ultima generazione, e che è andato...

  • Borse di studio per il futuro dell’auto
    7 aprile 2021 - Unrae, l'associazione delle case automobilistiche estere, ha pubblicato il nuovo bando per l'assegnazione di 10 borse-premio per le migliori tesi di laurea dell'anno accademico 2020-21 sul tema del marketing automobilistico. Le borse di studio istituite dall'Unrae, giunte quest'anno alla 21esima edizione, sono rivolte a tutti gli studenti...

  • Ibridi leggeri anche a metano e Gpl
    5 aprile 2021 - Con una decisione della Commissione Europea, che ha accolto le richieste dei costruttori, le auto e i veicoli commerciali leggeri Mild Hybrid alimentati a metano, etanolo e Gpl sono ora equiparati agli analoghi mezzi Mhev con motori benzina o diesel e rientrano quindi nella classificazione di 'ibridi leggeri'. Beneficeranno dei meccanismi...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK