Noleggio a lungo termine?
Attenzione ai costi nascosti

Il consiglio di leggere bene tutte le note e noticine di un contratto, soprattutto quelle scritte in 'corpo 8', cioè quelle per le quali ci vuole la lente d'ingrandimento, è quanto mai valido se il contratto è di noleggio a lungo termine. In un settore in piena espansione, in cui anche il privato comincia a essere un target appetibile, Federcontribuenti punta il dito sui costi finali e i servizi inclusi, l'addebito per il cliente nel caso in cui provochi un incidente o subisca il furto della vettura, gli eventuali costi della manutenzione straordinaria e ordinaria.

Alla luce della segnalazione di diversi associati, che hanno lamentato una differenza importante tra il canone mensile preventivato e quello contrattualizzato, Federcontribuenti ha svolto un'indagine dalla quale è emerso che "le società di noleggio propongono sul proprio sito il noleggio a prezzi stracciati evidenziando solo la rata mensile, esclusa IVA, omettendo tutti gli altri costi che il consumatore si troverà a versare al momento della firma". Per fare un esempio: se si sceglie un'utilitaria base, con rata mensile da 170 euro esclusa IVA per 48 mesi e 60mila chilometri, non è previsto anticipo "ma - precisa la federazione che tutela i contribuenti - ci sono costi aggiuntivi in caso di manutenzione e penale risarcitoria per i sinistri. Poi alla stipula del contratto vengono inseriti i costi nascosti, come la franchigia e l'IVA, con una rata mensile che aumenta anche del 50 per cento. Così un 69 cavalli verrà a costare dopo 48 mesi circa 12mila euro".

C'è anche un altro aspetto che preoccupa Federcontribuenti. Uno dei vantaggi insiti in un contratto di noleggio a lungo termine è il canone tutto compreso: "Se però, per motivi di salute o di lavoro, smetto di avere uno stipendio posso lasciare la mia macchina in garage e non pagare la RCA; se per gli stessi motivi non posso pagare questo canone mensile, invece, finisco nel recupero crediti con tutto quel che ne consegue". Da qui l'invito a "leggere attentamente nel contratto i costi finali e i servizi inclusi, senza tralasciar nulla, per non rischiare alla fine brutte sorprese".

  • Assistenza: prezzi e attività scendono
    16 novembre 2018 - Per otto autoriparatori su dieci i prezzi dell'assistenza a ottobre si sono mantenuti sostanzialmente stabili, ma i meccanici che segnalano un abbassamento sono più di quelli che segnalano un rialzo (19 contro 1 per cento). Lo dice il Barometro elaborato dall’Osservatorio Autopromotec sulla base della consueta inchiesta mensile...

  • Commerciali: ancora un calo a doppia cifra
    14 novembre 2018 - Così come settembre, che aveva registrato una flessione di circa il 22 per cento rispetto allo stesso mese dello scorso anno, anche a ottobre il mercato dei veicoli commerciali (autocarri con ptt fino a 3,5t) chiude con un calo a doppia cifra. Secondo le stime elaborate dal Centro studi e statistiche Unrae, l'Associazione delle case automobilistiche...

  • Isfort, mobilità su due gambe
    12 novembre 2018 - Nel 2017 il tasso di motorizzazione ha raggiunto le 63,7 auto ogni 100 abitanti contro le 62,5 del 2016, ma gli italiani per muoversi non disdegnano la bicicletta, il trasporto pubblico e soprattutto le proprie gambe, modalità quest'ultima in vistosa crescita: era il 17,1 per cento due anni fa, il 22,5 l'anno scorso. Sono cifre contenute...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK