Lorenzo Sirtoli (M.S. Motor Service),
"La App A-Service è spettacolare"

Alla fine sono "un motore e quattro ruote", ma le cure che Lorenzo Sirtoli e Simone Maggioni riservano a qualunque veicolo entri nella loro M.S. Motor Service di Grassobbio (Bg) dicono di un'attenzione non comune. Aperti da poco più di un anno, la loro filosofia si riassume in "meno ma meglio".

Lorenzo, così saggio a 22 anni?
Ma Simone ne ha 35! Scherzi a parte, puntiamo tanto sulla qualità, non sulla quantità. Cerchiamo di prendere gli appuntamenti giusti per le nostre forze, per curare ogni macchina al meglio, come se fosse la nostra.
Abbiamo avviato l'attività ad agosto dell'anno scorso, senza soldi ma con tante speranze, prendendo un capannone in affitto di 350 metri quadrati coperti dall'altra parte di Grassobbio rispetto all'officina dove lavoravamo prima. Siamo solo io e Simone, due è la misura giusta, uno sarebbe poco e tre troppi.

Con queste ondate Covid come ve la state cavando?
Nei primi mesi - settembre, ottobre e novembre - l'attività si stava impennando. Poi abbiamo chiuso tra marzo e aprile e dalla riapertura il lavoro non è mai mancato, tutti i giorni ci sono macchine nuove, se non sono cinque sono tre e abbiamo sempre da fare.
Offriamo servizi di meccatronica, elettrauto, cristalli, gomme, clima, lavaggio interno/esterno. Di carrozzeria facciamo solo piccole cose, per esempio montaggio e smontaggio pannelli, appoggiandoci per i lavori grossi e di verniciatura a un carrozziere.

Che cosa entra in Via Padergnone?
Ripariamo multimarca ed entra un po' tutto quello che circola: ieri avevamo qui un trattore, ma in generale passiamo dall'utilitaria alle supercar ai veicoli commerciali. Cominciamo a vedere delle ibride e anche qualche elettrica, per ora solo per il cambio gomme.
Un marchio? Mi dà l'idea che ripari di più ma diventi uno dei tanti. Preferiamo coltivare il nostro giro di privati, che portano amici e quindi lavoro.

Niente Flotte per M.S. Motor Service?
Siamo convenzionati con Centauro Autonoleggio (vanno forte, ci hanno dato il cento per cento di fiducia e l'intero parco macchine per tutto quello che è assistenza), Leasys, Easyrent...
Per la mia piccola esperienza dipende da quello su cui vuoi spingere: l'autonoleggio fa i numeri ma decide il prezzo, devi riuscire a concordare tariffe in cui tutti ci guadagnano, non puoi rischiare di fare un cattivo lavoro perché il prezzo è troppo basso.

Batte sempre sulla qualità. Anche in fatto di ricambi?
Cerchiamo di avere un ventaglio di fornitori molto ampio, siamo noi a decidere dove e come comprare. Il lavoro deve essere garantito, la macchina da questa officina esce a posto e non deve tornare per lo stesso motivo. 
Non monto solo originale, ma con Doc ho i ricambi di tutti i marchi. 

Soddisfatto del servizio dunque?
Il servizio è molto buono: due volte al giorno, a mezzogirono e alle cinque del pomeriggio, il furgone arriva. Le concessionarie si adoperano per cercare di essere sempre puntuali e gli autisti sono molto precisi nel rispetto delle consegne o addirittura le anticipano. È un servizio davvero efficiente.
E poi c'è Carla (Bonetti, promoter di riferimento, nda), non ho mai conosciuto nessuno così disponibile. Ogni volta che ci sono problemi con qualche magazzino interviene prontamente e ci aiuta a risolverli. Ci coccola e ha tanta pazienza.

Con le concessionarie tutto bene?
C'è sempre una specie di soglia da varcare, ma se io compro ricambi da loro l'assistenza me la danno. Giusto così. Proprio ieri abbiamo chiesto uno spaccato per un camion e ce l'hanno mandato senza problemi. Capita anche di avere consulenza telefonica.

Mi dicono che è un grande utilizzatore della App A-Service...
È spettacolare, fai l'ordine in un secondo. Fotografi il ricambio, dai il codice ed è tutto molto veloce. Anche prima di scaricare l'applicazione usavo il computer, facevo resi, preventivi e ordini con Integra. Oggi, 90 per cento App e 10 per cento telefonate.

Dovrei chiederlo ai vostri clienti, ma secondo lei perché vi scelgono?
Siamo appassionati di qualunque cosa abbia un motore che gira, non stiamo a guardare il centesimo, e portiamo il cliente in palmo di mano. Stiamo dalla sua parte, ci mettiamo nei suoi panni, senza dare per scontato che se c'è oggi tornerà anche domani. La maggior parte dei clienti è di Grassobbio e provincia di Bergamo, e c'è un 30 per cento che arriva da fuori.

Come state affrontando questo 'tempo Covid'?
Abbiamo spinto tanto sull'igienizzazione, e continuiamo a fare gratuitamente la presa e riconsegna dell'auto. Anche il deposito gomme è gratuito, finché c'è spazio... 

  • Filiera automotive: più credito agevolato
    22 gennaio 2021 - Facilitare l'accesso al credito e favorire l'utilizzo di strumenti di finanza innovativa per oltre 350 imprese del settore auto, a partire da quelle del Sud Italia. È l'obiettivo dell'accordo tra l'Anfia e il Mediocredito Centrale. Quest'ultimo esaminerà le richieste di finanziamento presentate dalle imprese associate all'Anfia, fermo restando...

  • Europa, immatricolazioni giù del 24,3%
    20 gennaio 2021 - Se l'Italia piange l'Europa non ride: il mercato europeo dell'auto - Ue più Paesi Efta e Regno Unito - ha archiviato il 2020 con un calo delle immatricolazioni del 24,3 per cento rispetto al 2019 a quota 11.961.182 (oltre 3,8 milioni in meno). Come sempre, la parte del leone nel mercato dell'Europa Occidentale l'hanno fatta Germania, Regno Unito, Francia...

  • Commerciali: nel 2020 tonfo del 15 per cento
    18 gennaio 2021 - In dicembre torna il segno negativo anche nel mercato dei veicoli commerciali, settore che a fatica ha reagito alla profonda crisi che ha colpito l'anno appena concluso e che chiude il 2020 con una pesante perdita di 28.400 veicoli da lavoro. Le immatricolazioni di autocarri con ptt fino a 3,5t, secondo le stime del Centro Studi...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK