Grassobbio, Giorgio Delprato:
"Non siamo officina fai da te"

"Se vuoi il non originale non sei nell'officina giusta". Ha risposto così Luca Delprato a un potenziale cliente che si era presentato al civico 15/f di Via Bergamo con un Bmw chiedendo di utilizzare ricambi di concorrenza. Lo racconta il padre Giorgio, che 35 anni fa a Grassobbio (Bg) ha fondato 'Autofficina Delprato Giorgio'.

Sempre così... integralisti?
Sempre. Io so che i clienti che vengono qui sono contenti, se c'è quello che pretende un po' di più forse è meglio 'eliminarlo'. Ho clienti che sono invecchiati con me, alcuni che ho perso, sono andati e sono tornati.
C'è anche chi arriva con il pezzo comprato su internet e lo mando via, certo. La settimana scorsa, marmitta e radiatore. Noi non siamo "officina fai da te".

Che cosa siete?
Un'officina nata il 17 maggio 1983, aperta con un po' di paure; lavoravo in una concessionaria Ford e il capo mi ha detto: "È arrivato il momento, vai". Mia moglie Carla mi ha sostenuto e sono partito... 35 anni fa... Ho chiesto a mia moglie: "Non ti sembra ieri che siamo andati in Camera di Commercio?". Nostro figlio Luca aveva 3 anni, soldi non ce n'erano, e quelli della liquidazione non sono bastati. È stata un po' dura, capannone in subaffitto di 100 metri e vediamo come va. "Tra due anni - pensavo - mi ingrandisco". Invece, dopo sei mesi già un'assunzione, poi altri due dipendenti e nel giro di cinque anni avevo un capannone di proprietà di 200 metri quadrati.

Poi nel '95 è arrivato suo figlio...
Aveva solo 14 anni, di continuare a studiare non ne voleva sapere e ha cominciato a lavorare con me. Oggi, che ha 37 anni, ha preso in mano la situazione; è socio di minoranza e sua moglie Loredana ha sostituito Carla in ufficio.
Io compirò 65 anni il 27 giugno, ma sto bene e questo mestiere mi dà ancora soddisfazioni. 

Le dà anche alla Delprato, mi sembra. Com'è il giro di lavoro?
Da quando il mio Luca si è buttato nell'elettronica facciamo auto di un certo livello. La mia è stata la prima officina indipendente in Italia a ottenere il tester Porsche ufficiale, oggi mio figlio segue i corsi di aggiornamento in Porsche a Padova.
Lavoriamo su appuntamento e ripariamo Audi, Bmw, Mercedes... Poi faccio il tagliando alla 500, ma vedo che - forse perché i clienti si 'spaventano' per quello che trovano qui - entrano più le grosse delle utilitarie.
Però io dico: "È come andare al ristorante, chi mangia la pizza paga la pizza, chi mangia caviale paga caviale".

Flotte?
Non me ne parli, tirano le tariffe al limite, ti fanno lavorare come vogliono loro. Io voglio essere libero, in casa mia.

Libero di scegliere anche i ricambi, ovviamente...
Solo originali, il 98 per cento dei ricambi che montiamo è originale. Avendo lavorato in concessionaria 15 anni, per me l'originale non ha paragoni.
35 anni fa, in un paese piccolo com'era Grassobbio a quei tempi, con una mentalità vecchia, i clienti volevano portarti sul non originale. Io all'inizio mi sono lasciato un po' trascinare, ma mi sono accorto che stavo sbagliando, e in un anno il non originale l'ho eliminato.
L'esempio di ieri sera: mi arriva un cliente nuovo con un Bmw e mi dice "cerca di montare non originale". Sa cosa ha risposto mio figlio? "Se vuoi il non originale non sei nell'officina giusta". Alla fine è rimasto.

Con Doc come si trova?
Benissimo. Non ho nessun problema, ordino i pezzi di ricambio - sempre per telefono perché così parlo con il magazziniere e ci spieghiamo meglio - e mi arrivano due volte al giorno, all'orario adatto. E Carla (Bonetti, promoter di riferimento, NdA) è gentilissima, davvero brava.

Tutto bene anche con le concessionarie?
Ho tutti i tester ufficiali: oltre a Porsche, come le ho detto, Bmw, Mercedes, Gruppo Volkswagen... Se c'è un problema si va direttamente in Casa madre.
Però, un vantaggio con le concessionarie da quando siamo in Doc lo abbiamo avuto: gli sconti sono più alti, specialmente in Bonaldi.

Tra poco lei compirà gli anni e da poco la sua officina ne ha fatti 35. Festa doppia?
Per il 35esimo non ci ho ancora pensato, vedrò con mia moglie; e per il 65esimo... festeggerò con lei, starò via una giornata!

  • Assistenza: prezzi e attività scendono
    16 novembre 2018 - Per otto autoriparatori su dieci i prezzi dell'assistenza a ottobre si sono mantenuti sostanzialmente stabili, ma i meccanici che segnalano un abbassamento sono più di quelli che segnalano un rialzo (19 contro 1 per cento). Lo dice il Barometro elaborato dall’Osservatorio Autopromotec sulla base della consueta inchiesta mensile...

  • Commerciali: ancora un calo a doppia cifra
    14 novembre 2018 - Così come settembre, che aveva registrato una flessione di circa il 22 per cento rispetto allo stesso mese dello scorso anno, anche a ottobre il mercato dei veicoli commerciali (autocarri con ptt fino a 3,5t) chiude con un calo a doppia cifra. Secondo le stime elaborate dal Centro studi e statistiche Unrae, l'Associazione delle case automobilistiche...

  • Isfort, mobilità su due gambe
    12 novembre 2018 - Nel 2017 il tasso di motorizzazione ha raggiunto le 63,7 auto ogni 100 abitanti contro le 62,5 del 2016, ma gli italiani per muoversi non disdegnano la bicicletta, il trasporto pubblico e soprattutto le proprie gambe, modalità quest'ultima in vistosa crescita: era il 17,1 per cento due anni fa, il 22,5 l'anno scorso. Sono cifre contenute...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK