Patrizia Comandù (Carrozzeria Comandù):
"Paura del Covid? La vita va avanti"

"Io non so al di fuori di Doc cosa succeda, ma noi se interpelliamo i concessionari per supporto tecnico o per problemi successivi alla riparazione sono molto disponibili. Si va si fa". Poche parole che raccontano un rapporto felice che parte da lontano, così lontano che Patrizia Comandù, responsabile amministrativa dell'omonima carrozzeria di Verdello (Bg), ai tempi nemmeno c'era. Siamo andati virtualmente a trovarla in Corso Italia 21.

Una storia che inizia con papà Giancarlo?
Nel 1980. Veniva da un'esperienza di socio carrozziere, finché ognuno è andato per la propria strada e papà ha fondato Carrozzeria Comandù da solo. Nel tempo sono entrati mio fratello Roberto, che aveva 14 anni, e un altro ex ragazzo, che oggi ha sessant'anni ed è ancora con noi. Adesso abbiamo un 15enne alla sua prima esperienza che… resiste. Io sono qui dal 2006, venivo da tutto un altro settore, papà stava pensando di ampliarsi e ho colto la palla al balzo.
Ci siamo spostati in un capannone a 200 metri da quello delle origini, che abbiamo adattato alle nostre esigenze: mille metri quadrati coperti e altri 500 di piazzale. L'anno dopo, nel 2007, è cominciata la crisi ma ormai eravamo in pista e dovevamo gareggiare.

A proposito di crisi, quella innescata dal Covid quanto è pesante?
Prima si lavorava bene, a pieno ritmo entravano dalle 20 alle 30 macchine a settimana tra piccole e grandi riparazioni, meccanica compresa (se siamo in grado, se no sappiamo a chi appoggiarci). E poi gomme, cristalli, levabolli... tutto quello che è inerente il discorso di carrozzeria.
Durante l'emergenza Covid abbiamo tenuto aperto qualche giorno, ma con la chiusura totale non giravano macchine e quindi per un mese abbiamo abbassato la saracinesca, ma non abbiamo fatto nulla in azienda perché c'era troppa incertezza. Ad aprile abbiamo lavorato abbastanza, riparando i mezzi che erano ancora fermi ma si preparavano alla ripartenza. Maggio è iniziato fiacco, la gente circolava ancora poco e di conseguenza ci sono stati pochi incidenti, abbiamo fatto giusto un paio di grossi interventi rimasti in sospeso. Giugno è in lieve aumento ma non è ancora il tempo pre Covid: i sinistri sono pochi, me lo confermano le assicurazioni che non hanno incarichi, e la gente è un po' più abbottonata, prima di andare dal carrozziere paga la rata del mutuo. Il carrozziere è un po' un lusso in questo periodo.

Comandù che cosa ripara?
Multimarca, soprattutto fascia media e qualcosa di alto. Si va a periodi, a volte tante Ford, altre Opel, poi Volkswagen o Audi, senza un vero perché.
Negli anni abbiamo stipulato alcune convenzioni assicurative dopo averle selezionate, valutate e ottenuto condizioni tali che abbiamo deciso di aderire. Tutto sommato sono tornati tanti nostri clienti che avremmo perso perché sarebbero stati canalizzati altrove.
Invece, pur riparando mezzi di aziende dei dintorni - dai veicoli commerciali ai trattori - non ci siamo mai legati alle compagnie di noleggio: è vero che, magari, ti resta 'agganciata' la macchina di un amico o di un familiare, ma le condizioni proposte non ci hanno convinto.

In fatto di ricambi qual è la vostra scelta?
Montiamo prevalentemente ricambi originali, ti danno quel qualcosa in più del ricambio di concorrenza. Magari la differenza sul risultato finale non tutti la colgono, ma i ragazzi dalla carrozzeria mi dicono che il non originale a volte fai più fatica ad adattarlo.
Siamo clienti Doc da sempre, quando hanno iniziato a coprire questa zona siamo stati tra i primi. Ai tempi io non c'ero, ma chi era già qui doveva girare la provincia per cercarsi i pezzi. Con Doc, due consegne a domicilio al giorno, il buon rapporto con i concessionari, e poi c'è Carla… (Bonetti, promoter di riferimento, nda).
Facco l'ordine, di solito con Integra, e quando serve è lo stesso magazziniere che chiama per avere spiegazioni.
Io non so al di fuori di Doc cosa succeda, ma noi se interpelliamo i concessionari per supporto tecnico o per problemi successivi alla riparazione sono molto disponibili, si va si fa.

Un po' come in Carrozzeria Comandù...
La nomea nostra è quella: ci si fida, è tanti anni che ci siamo, le macchine escono riparate in un certo modo e, cosa che notiamo, i clienti non canalizzati tornano a riparare la macchina da noi.

Li accogliete con la catenella?
La catenella c'è sempre stata, il cliente, che entra con la mascherina, si ferma in sala d'aspetto, non va nell'area operativa. In ufficio abbiamo la mascherina e il disinfettante. I ragazzi di là lavorano con la mascherina, il verniciatore da sempre, e comunque sono distanziati, c'è spazio.
Se abbiamo paura? Il Covid ci ha toccato in prima persona, ma si è fatto e si fa ancora troppo terrorismo psicologico, la vita va avanti.

  • Ue: addio al motore a scoppio
    23 settembre 2020 - Il motore a scoppio, l'invenzione del 1853 che ha rivoluzionato la mobilità umana nel XX secolo, è destinato prima o poi a uscire dal mercato auto dell'Unione europea. A metterlo nero su bianco è la Commissione europea, nella comunicazione sugli obiettivi climatici dell'Unione per il 2030, che prevedono un taglio del 55 per cento...

  • Effetto Covid: Rc auto in ribasso
    21 settembre 2020 - Ci si muove di meno, si comprano meno macchine, si stipulano meno contratti di copertura. Ecco perché il premio diminuisce in modo generalizzato, uno dei pochissimi effetti positivi della pandemia da Covid-19. Secondo l'ultimo bollettino dell'Ivass (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) il prezzo medio effettivo pagato per l'Rc auto...

  • Europa: vendite auto ancora al palo
    18 settembre 2020 - Resta in territorio negativo in estate il mercato Europeo delle autovetture, sebbene con intensità minore rispetto ai pesanti cali dei mesi di lockdown: alla modesta diminuzione di luglio (-3,7 per cento) segue infatti una marcata contrazione ad agosto (-17,6 per cento), con una perdita netta di circa 238.000 unità nel bimestre...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK