Stefana Alberti (Carrozzeria Bosini),
“Che fortuna la vacanza con la Doc!"

"Non facciamo pubblicità, è il passaparola che fidelizza". A ben guardare, nemmeno il sito internet e le pagine Facebook sono aggiornate. Hanno troppo da fare in Carrozzeria Bosini a Lonato (Bs), e infatti la chiacchierata in programma con il titolare, Andrea Bosini, viene gentilmente dirottata sulla sua compagna e responsabile amministrativa, Stefana Alberti.

Se le informazioni online sono corrette, è più di cinquant'anni che la carrozzeria è sulla piazza...
Confermo. È stata fondata negli anni 60 dal padre e dallo zio di Andrea, Gianfranco e Riccardo. Le carrozzerie inizialmente erano due, più piccole, una a Solferino e una a Lonato, e il papà di Andrea andava da una all'altra. Poi è nata la zona industriale a Lonato e c'è stato il trasloco in un capannone su due piani di proprietà: sopra i ponti e l'area smontaggio, sotto verniciatura e finitura.
Andrea è titolare dal 2014, ma è vent'anni che lavora qui. Avrebbe voluto fare altro quando era ragazzo, magari insegnare, ci è portato, poi alle superiori ha perso un anno e quelli erano tempi in cui o studiavi o lavoravi...

Ed eccolo in via Ilaria Alpi. C'è qualcun altro oltre a voi?
Lo zio è in pensione, anche il padre lo è ma ogni tanto passa e ci dà una mano, commissioni che non faccio più io. E poi ci sono due operai.
Siamo solo carrozzeria, se serve un meccanico sappiamo a chi appoggiarci, idem per le revisioni o il soccorso stradale.
Andrea ha mantenuto l'impostazione di suo padre, una figura molto conosciuta e un nome che conta, da queste parti. Diciamo che è partito con un buon biglietto da visita.

Chi è il vostro cliente?
Principalmente assicurativo. Siamo fiduciari di tre delle compagnie più grosse - Zurich, Genialloyd e Sai - mentre i clienti di Generali e Maa arrivano comunque, anche senza essere convenzionati. Tutte le compagnie provano a fare il padrone in casa d'altri (anche il cliente), ma riusciamo a tenerle a bada. È il motivo per cui non abbiamo più voluto le flotte, che ti prendono e ti lasciano quando vogliono; alla seconda volta che è successo con LeasePlan ho detto "basta".

Il giro di lavoro è buono?
Questi ultimi due anni sono stati straordinari, con una mole di lavoro quasi eccessiva. Abbiamo finito di consegnare l'anno scorso le macchine danneggiate dalla grandinata del 2017, e parlo di 200 macchine che restavano in carrozzeria in media sette-dieci giorni l'una; poi c'è stato un altro evento eccezionale a causa di una ditta appaltatrice che ha pitturato i capannoni, la vernice è 'volata' nella zona industriale, e ci siamo trovati con 400 macchine da lucidare.

Fuori da questi eventi straordinari che cosa riparate?
Siamo multimarca per scelta, ripariamo dall'utilitaria alla supercar, ai veicoli commerciali. L'auto d'epoca che si vede sul sito? È una MG del '52 che abbiamo restaurato e che ha corso anche la Mille Miglia. È nostra, prima o poi dovremo decidere se venderla o utilizzarla; come auto da cerimonia è perfetta, ma sarebbe altro lavoro...
Abbiamo una clientela locale - quindi di Lonato, Desenzano, Calcinato, Bedizzole, Padenghe - fidelizzata con il passaparola; ma capitano clienti mandati dalle assicurazioni la prima volta e che poi tornano da noi. Credo apprezzino il lavoro di qualità.

Qualità è anche ricambio originale?
Certo! Le assicurazioni per prime vogliono ricambi originali, a meno che non sia una macchina dove non ci siamo con l'importo del danno e la stima del valore dell'auto; solo in quel caso è la compagnia stessa che ti chiede di lavorare in economia, utilizzando ricambi compatibili o da demolizione.

Quando è originale arriva in 'Bosini' con Doc?
Siamo clienti da anni, da che conosco Andrea, cioè dal 2000, ho sempre visto la Doc. Sono tutti gentili, abbiamo due consegne al giorno, e non ho mai sentito lamentele nemmeno sui concessionari.  

Lei e Andrea siete stati in viaggio premio a Rodi. Avete comprato originale anche con l'obiettivo di vincere?
Diciamo che con l'evento straordinario delle 400 macchine da lucidare, di ricambi ne abbiamo comprati più del solito, ma è stato il promoter Doc, Mirko Rocco, che ci ha fatto notare la nostra posizione in graduatoria: eravamo a metà classifica, con gli acquisti di dicembre e gennaio abbiamo fatto un balzo al quarto posto e... siamo partiti.
A Rodi era la prima volta, noi due giravamo con un motorino (vedi foto in home page, NdA). Bello il posto (anche se essendo i primi di giugno l'acqua era ancora fredda e la sera mettevi il giubbino), buona la cucina (cuoco italiano!), bella la compagnia (abbiamo  creato un gruppo WhatsApp con colleghi della zona, di Brescia e di Bergamo, per interagire in viaggio e scambiarsi qualche foto...).
Fortuna che c'è stata questa vacanza, se no, tolta la settimana di agosto, non chiudiamo mai. È andata bene anche ai nostri dipendenti, che hanno un sacco di ferie che fanno fatica a smaltire; così invece, via noi, chiusa la carrozzeria!

  • Settembre, riparazioni in calo
    18 ottobre 2019 - I prezzi si sono mantenuti su livelli normali e la situazione è di stabilità ma, a settembre, il sentiment del settore assistenza secondo il Barometro dell'Osservatorio Autopromotec non è esattamente positivo. La quota di autoriparatori che segnalano un alto livello di attività di officina è del 14 per cento, in calo rispetto al 24 e al 20 per cento...

  • Seat cambia pelle e diventa Cupra
    16 ottobre 2019 - In accordo con Herbert Diess, numero uno del Gruppo Volkswagen, e soprattutto per supportare la strategia di cambiamento che è stata annunciata dallo stesso Diess al Salone di Francoforte, il top management di Seat potrebbe decidere di cambiare il nome dell'azienda spagnola e trasformarlo in Cupra, come...

  • Grandi flotte, l'elettrico non sfonda
    14 ottobre 2019 - Nonostante gli eco-bonus previsti dal Governo nel 2019, l'offerta di vetture elettriche non sfonda nemmeno nel settore delle grandi flotte aziendali. A frenare i driver, che preferiscono affidarsi a veicoli diesel, sono limiti di autonomia, rete infrastrutturale insufficiente e scarsa conoscenza del prodotto. Migliora, per contro, la percezione delle...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK