Unrae, per l'auto un piano di protezione

Tre miliardi di euro in 18-24 mesi per ripartire. È la cifra quantificata da Unrae, alla luce di quel -85,6 per cento a quota 28.326 unità registrato a marzo dal mercato auto in Italia, per rimettere in carreggiata il settore. Settore che rappresenta circa il 10 per cento del Pil e che vede a rischio il 15-20 per cento degli attuali 150mila addetti. Secondo il presidente Crisci "occorre un piano di stimolazione e protezione. Le Case vogliono fare la loro parte, ma l'input fondamentale deve arrivare dal Governo. Nessun piano di protezione è utile se non c'è stimolo nella domanda".

La liquidità il problema con la P maiuscola. Quella in entrata, infatti, si è bloccata per la chiusura dei concessionari e di buona parte della filiera, mentre le uscite sono stabili e, vista l'entità degli investimenti, "bastano uno o due mesi per far virare i bilanci in rosso. Il settore era già sottoposto a stress per via degli sforzi profusi per la conversione verso una mobilità più pulita. Adesso", sottolinea Crisci, "la situazione è di gran lunga peggiorata".

Le richieste al Governo sono quindi di tutelare il bilancio occupazionale, proteggere e rilanciare l'industria dell'auto, difendere i servizi pubblici essenziali. In particolare, per le auto è richiesto l'ampliamento della disponibilità dell'ecobonus (che oggi ha influito positivamente sul 2 per cento delle nuove immatricolazioni) con l'introduzione di una terza fascia (61-95 g/km CO2) e il riallineamento agli standard Ue per i veicoli aziendali, con possibilità di ammortizzare e detrarre il 100 per 100 della spesa fino a 50mila euro.

Le Case, dal canto loro hanno già in programma piani di vendita con rate più scaglionate, oltre ad aver messo in campo misure di utilità immediata come il prolungamento delle garanzie in scadenza. E si dicono pronte a fare di più.

  • Acquistare l'auto online? Nì
    17 settembre 2021 - Comprare un'auto online è una possibilità per il 43 per cento degli italiani, come risulta dall'Automotive Customer Study di Quintegia presentato al Dealer Day. Una possibilità che si spiega con tre parole chiave - comodità, risparmio e immediatezza - e con una propensione all'e-commerce accelerata dalla pandemia. Già l'anno scorso, infatti...

  • Commerciali: estate sulle montagne russe
    15 settembre 2021 - Andamento altalenante per il mercato dei veicoli commerciali che, secondo le stime del Centro Studi e Statistiche Unrae, registra in luglio una crescita del 2,8 per cento sul 2019, con 15.730 veicoli immatricolati, mentre ad agosto con 9.165 unità, i mezzi da lavoro evidenziano un calo del 2,7 per cento (il bimestre luglio-agosto segna...

  • Aftermarket, boom nel primo semestre
    13 settembre 2021 - Complice il confronto con i bassi livelli di gennaio-giugno 2020, nel primo semestre 2021 risultano in crescita a doppia cifra tutte e cinque le famiglie prodotto che fanno parte del Barometro Aftermarket ANFIA: Carrozzeria e abitacolo +24,53 per cento, Elettrici ed elettronici +29,59, Componenti motore +58,25, Componenti undercar +58,15...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK