Limiti CO2, in arrivo multe pesantissime

Rischiano una multa complessiva di 14,5 miliardi di euro le Case automobilistiche ree di non aver raggiunto l'obiettivo di riduzione della CO2 fissato dalla Commissione europea a 95 g/km nel 2021. Secondo uno studio di PA Consulting, le vendite di modelli a emissioni medie o basse (sotto i 50 g/km) stanno infatti rallentando rispetto all'andamento che era stato stimato prendendo come base il 2018; e non c'è certezza che nel corso del 2020, anno di riferimento per il calcolo delle sanzioni, i produttori saranno in grado di vendere adeguate quantità di veicoli elettrici, ibridi e ibridi plug-in.

Conteggiando 95 euro di multa per ogni grammo di CO2 che superi il limite, e considerando il bonus per i modelli che emettono meno di 50 g/km e che conterà con un fattore 1,67, l'ammontare complessivo delle sanzioni cresce ora di un fattore 4 e sale a 14,5 miliardi.

Nessuna Casa sarà risparmiata e qualcuna sarà penalizzata più di altre. Il Gruppo Volkswagen potrebbe trovarsi a pagare, stima PA Consulting, 4,5 miliardi di euro, ovvero il 32 per cento del suo margine operativo nel 2018, una cifra tre volte più grande rispetto alla precedente edizione dello studio. Una multa pesante si annuncia anche per l'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi: 1,057 miliardi di euro, cioè il 12,4 per cento del margine operativo 2018 dei tre produttori. Persino Toyota, che dell'ibrido ha fatto la sua bandiera, potrebbe ritrovarsi a pagare una sanzione: 18 milioni di euro per uno scarto di 0,2 g/km (dagli attesi 94,9 g/km ai più realistici 95,1).

  • Acquistare l'auto online? Nì
    17 settembre 2021 - Comprare un'auto online è una possibilità per il 43 per cento degli italiani, come risulta dall'Automotive Customer Study di Quintegia presentato al Dealer Day. Una possibilità che si spiega con tre parole chiave - comodità, risparmio e immediatezza - e con una propensione all'e-commerce accelerata dalla pandemia. Già l'anno scorso, infatti...

  • Commerciali: estate sulle montagne russe
    15 settembre 2021 - Andamento altalenante per il mercato dei veicoli commerciali che, secondo le stime del Centro Studi e Statistiche Unrae, registra in luglio una crescita del 2,8 per cento sul 2019, con 15.730 veicoli immatricolati, mentre ad agosto con 9.165 unità, i mezzi da lavoro evidenziano un calo del 2,7 per cento (il bimestre luglio-agosto segna...

  • Aftermarket, boom nel primo semestre
    13 settembre 2021 - Complice il confronto con i bassi livelli di gennaio-giugno 2020, nel primo semestre 2021 risultano in crescita a doppia cifra tutte e cinque le famiglie prodotto che fanno parte del Barometro Aftermarket ANFIA: Carrozzeria e abitacolo +24,53 per cento, Elettrici ed elettronici +29,59, Componenti motore +58,25, Componenti undercar +58,15...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK