Incidenti: nel 2019 calo record di morti

Vittime della strada mai così poche negli ultimi dieci anni. Nel 2019 sono stati 172.183 gli incidenti stradali con lesioni a persone in Italia, in lieve calo rispetto al 2018 (-0,2 per cento), con 3.173 vittime e 241.384 feriti (-0,6 per cento). Secondo l'ultimo report dell'Istat, il numero dei morti diminuisce rispetto al 2018 (-161, il -4,8 per cento), per il secondo anno consecutivo dopo l'aumento registrato nel 2017, e si attesta sul livello minimo mai raggiunto nell'ultimo decennio.

Nel 2019, rispetto all'anno precedente, le vittime aumentano tra i giovani di 20-29 anni, più spesso uomini e conducenti di auto, moto e scooter, e tra i 45-54enni, frequentemente conducenti di biciclette e autocarri. E in un anno sono stati 35 i bambini tra 0 e 14 anni che hanno perso la vita in incidenti stradali (34 nel 2018): l'obiettivo di "zero vittime" tra i più piccoli in particolare, stabilito nel Piano Nazionale della Sicurezza Stradale 2020, è ancora lontano.

Nella drammatica lista dei morti, sono in aumento ciclisti e motociclisti, meno i pedoni. Lo scorso anno sono stati 1.411 i conducenti e passeggeri di auto deceduti (-0,8 per cento rispetto al 2018); seguono motociclisti (698; +1,6 per cento), pedoni (534; -12,7 per cento), ciclisti (253; +15,5 per cento), occupanti di autocarri e motrici (137; -27,5 per cento), ciclomotoristi (88; -18,5 per cento) e di altre modalità di trasporto (52; -45,8 per cento) (che includono autobus, macchine agricole, motocarri e quadricicli).

  • Acquistare l'auto online? Nì
    17 settembre 2021 - Comprare un'auto online è una possibilità per il 43 per cento degli italiani, come risulta dall'Automotive Customer Study di Quintegia presentato al Dealer Day. Una possibilità che si spiega con tre parole chiave - comodità, risparmio e immediatezza - e con una propensione all'e-commerce accelerata dalla pandemia. Già l'anno scorso, infatti...

  • Commerciali: estate sulle montagne russe
    15 settembre 2021 - Andamento altalenante per il mercato dei veicoli commerciali che, secondo le stime del Centro Studi e Statistiche Unrae, registra in luglio una crescita del 2,8 per cento sul 2019, con 15.730 veicoli immatricolati, mentre ad agosto con 9.165 unità, i mezzi da lavoro evidenziano un calo del 2,7 per cento (il bimestre luglio-agosto segna...

  • Aftermarket, boom nel primo semestre
    13 settembre 2021 - Complice il confronto con i bassi livelli di gennaio-giugno 2020, nel primo semestre 2021 risultano in crescita a doppia cifra tutte e cinque le famiglie prodotto che fanno parte del Barometro Aftermarket ANFIA: Carrozzeria e abitacolo +24,53 per cento, Elettrici ed elettronici +29,59, Componenti motore +58,25, Componenti undercar +58,15...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK