Terapia d'urto per l'auto

Mercato auto quasi azzerato nel mese di aprile: le immatricolazioni si sono fermate a quota 4.279, il 97,55 per cento in meno rispetto allo stesso mese del 2019, anche peggio del -85,42 registrato a marzo. Se si considera che il targato di aprile vale circa il 9 per cento sul totale dei dodici mesi, proiettando il dato di aprile 2020 sull'intero anno si ottiene un volume di immatricolazioni analogo a quello del 1949, quando le immatricolazioni furono 48.883.

Niente che non ci si aspettasse, visto l'impatto devastante del Covid-19 sull'economia italiana, ma in questo 4 maggio che segna l'effettiva uscita dal lockdown per le concessionarie, occorre più che mai "una terapia d'urto, come emerge anche a livello europeo". Secondo Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor, "di grande interesse è infatti l'apertura all'adozione di incentivi alla rottamazione, anche con l'acquisto di vetture nuove ad alimentazione tradizionale, da parte del vicepresidente della Commissione europea e commissario per il clima Frans Timmermans. È evidente, infatti, che una campagna incisiva di rottamazione oggi non può riguardare soltanto la sostituzione di vecchie auto con vetture a emissione zero perché non esistono al momento le condizioni per una diffusione immediata su vasta scala di auto elettriche".
 
Una rottamazione in grado di dare slancio al settore dell'auto deve quindi prevedere la sostituzione di vecchie auto anche con vetture Euro 6 d ad alimentazione tradizionale. "Rifiutare una soluzione di questo tipo per ragioni ideologiche", ha ribadito Quagliano, "è una grave colpa nei confronti della gente fortemente provata dall'emergenza oltre che delle ragioni dell'economia". L'Italia, con il suo parco circolante che racconta di un'anzianità media di 11 anni e 6 mesi, ne trarrebbe solo beneficio.

  • Acquistare l'auto online? Nì
    17 settembre 2021 - Comprare un'auto online è una possibilità per il 43 per cento degli italiani, come risulta dall'Automotive Customer Study di Quintegia presentato al Dealer Day. Una possibilità che si spiega con tre parole chiave - comodità, risparmio e immediatezza - e con una propensione all'e-commerce accelerata dalla pandemia. Già l'anno scorso, infatti...

  • Commerciali: estate sulle montagne russe
    15 settembre 2021 - Andamento altalenante per il mercato dei veicoli commerciali che, secondo le stime del Centro Studi e Statistiche Unrae, registra in luglio una crescita del 2,8 per cento sul 2019, con 15.730 veicoli immatricolati, mentre ad agosto con 9.165 unità, i mezzi da lavoro evidenziano un calo del 2,7 per cento (il bimestre luglio-agosto segna...

  • Aftermarket, boom nel primo semestre
    13 settembre 2021 - Complice il confronto con i bassi livelli di gennaio-giugno 2020, nel primo semestre 2021 risultano in crescita a doppia cifra tutte e cinque le famiglie prodotto che fanno parte del Barometro Aftermarket ANFIA: Carrozzeria e abitacolo +24,53 per cento, Elettrici ed elettronici +29,59, Componenti motore +58,25, Componenti undercar +58,15...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK