Rent-a-car in quarantena: -90%

Se per alcuni settori è difficile quantificare oggi gli effetti della pandemia, il noleggio a breve termine i conti li ha già fatti e sono da allarme rosso: -90 per cento l'attività presso aeroporti, stazioni e centri cittadini. Rallentano anche gli ordinativi di auto nuove da parte delle aziende clienti del noleggio a lungo termine, che preferiscono prolungare i contratti in essere in attesa di tempi migliori.

Aniasa, l'Associazione che all'interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità, chiede quindi interventi immediati al Governo a tutela dei lavoratori e delle imprese di un comparto che impiega 20mila addetti e ogni anno immatricola 461mila vetture (25 per cento del totale), gestendo quotidianamente la mobilità di oltre 1 milione e 200mila veicoli di ultima generazione.

"Il settore", ha dichiarato il presidente Aniasa, Massimiliano Archiapatti, "sta vivendo una crisi senza precedenti, nemmeno eventi drammatici come l'11 settembre avevano determinato effetti così nefasti. Dopo gli ultimi provvedimenti assunti dal Governo abbiamo ricevuto disdette di quasi tutte le prenotazioni di noleggi di qui a giugno. Il rent-a-car registra oggi un crollo dei noleggi pari al 90 per cento e la situazione è in costante peggioramento. Non va meglio al car sharing, perno della mobilità condivisa nelle nostre città, che accusa una contrazione dei noleggi del 60 per cento".  

Per gli addetti del settore Aniasa chiede la cassa integrazione in deroga, e per le imprese strumenti come il superammortamento che post-emergenza possano ridare ossigeno al mondo della mobilità aziendale attualmente in quarantena.

  • VTM all'ombra della Mole
    22 settembre 2021 - La componentistica italiana parla con accento piemontese. Con circa il 45 per cento dei ricavi del settore, Torino e la regione si confermano cuore pulsante dell'industria automotive italiana: 736 le imprese che fatturano complessivamente 18,6 miliardi di euro e contano oltre 60mila addetti. Ed ecco perché anche l'edizione 2021-2022...

  • Mercato europeo: luglio-agosto in calo
    20 settembre 2021 - Il mercato dell'auto in Europa ha continuato a registrare cali notevoli nelle vendite durante i mesi estivi, complici le difficoltà economiche legate alla pandemia ma anche la grave crisi dei microchip. A luglio, nei 32 mercati del panel (UE+UK+EFTA) le immatricolazioni sono crollate del 23,6 per cento (a 978.918 unità) rispetto al 2020...

  • Acquistare l'auto online? Nì
    17 settembre 2021 - Comprare un'auto online è una possibilità per il 43 per cento degli italiani, come risulta dall'Automotive Customer Study di Quintegia presentato al Dealer Day. Una possibilità che si spiega con tre parole chiave - comodità, risparmio e immediatezza - e con una propensione all'e-commerce accelerata dalla pandemia. Già l'anno scorso, infatti...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK