Componentistica, serve coraggio

Anche la componentistica, come tutti i settori della filiera automotive, sconta un anno pesantemente condizionato dall'emergenza sanitaria. Dopo un 2019 che già registrava un calo del -3,9 per cento in Italia e del -4,8 in Piemonte (regione che continua ad essere protagonista con oltre il 33 per cento delle aziende e il 38 del fatturato nazionale), delle 228 imprese che hanno risposto all'indagine dell'Osservatorio della Camera di Commercio di Torino, dell'Anfia e di Ca' Foscari, circa il 90 per cento prevede un calo del fatturato, degli ordinativi e dell'occupazione, con una netta prevalenza di perdite attese tra il 20 e il 50 per cento.

Eppure, solo 50 imprese su 100 ipotizzano un cambio di strategia, più focalizzate a contenere l'emergenza che non a identificare possibili opportunità che da questa possano emergere. Emblematico che gli interventi governativi prioritari per i fornitori sono incentivi alla domanda ed estensione della cassa integrazione; solo uno su cinque ritiene che il Governo debba agire per rilanciare ricerca e sviluppo.

Secondo il direttore scientifico del Cami dell'Università Ca' Foscari Venezia, Francesco Zirpoli, "la filiera italiana si trova a fronteggiare due fonti di incertezza: la prima riguarda i tempi e la misura della ripresa della domanda e della produzione di autoveicoli in Europa e nei principali mercati di sbocco; la seconda è legata alle scelte di Stellantis, la società̀ frutto della fusione tra Psa e Fca, che presenta indubbie sovrapposizioni in Eu tra attività̀ di progettazione, produzione, e composizione della filiera".

  • Acquistare l'auto online? Nì
    17 settembre 2021 - Comprare un'auto online è una possibilità per il 43 per cento degli italiani, come risulta dall'Automotive Customer Study di Quintegia presentato al Dealer Day. Una possibilità che si spiega con tre parole chiave - comodità, risparmio e immediatezza - e con una propensione all'e-commerce accelerata dalla pandemia. Già l'anno scorso, infatti...

  • Commerciali: estate sulle montagne russe
    15 settembre 2021 - Andamento altalenante per il mercato dei veicoli commerciali che, secondo le stime del Centro Studi e Statistiche Unrae, registra in luglio una crescita del 2,8 per cento sul 2019, con 15.730 veicoli immatricolati, mentre ad agosto con 9.165 unità, i mezzi da lavoro evidenziano un calo del 2,7 per cento (il bimestre luglio-agosto segna...

  • Aftermarket, boom nel primo semestre
    13 settembre 2021 - Complice il confronto con i bassi livelli di gennaio-giugno 2020, nel primo semestre 2021 risultano in crescita a doppia cifra tutte e cinque le famiglie prodotto che fanno parte del Barometro Aftermarket ANFIA: Carrozzeria e abitacolo +24,53 per cento, Elettrici ed elettronici +29,59, Componenti motore +58,25, Componenti undercar +58,15...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK