Cambio gomme: pensiamoci adesso

Non bastasse il calendario, anche il meteo, con il repentino abbassamento delle temperature, ci ricorda che è tempo di mettere in agenda il cambio gomme. Entro il 15 novembre. Da quella data infatti, e fino al 15 aprile 2021, si dovrà circolare con pneumatici idonei alla marcia su neve e su ghiaccio. Tante le eccezioni a livello regionale o provinciale, sia per quanto riguarda la durata che le strade interessate. Dubbi frequenti e risposte precise alla voce Inverno in sicurezza sul sito Pneumatici sotto controllo.

Da sapere che le modifiche introdotte dal Nuovo Codice della Strada vietano di importare, produrre, vendere e montare componenti non omologati, pena importanti sanzioni pecuniarie e sequestro dei materiali. Chi circola con gomme non omologate è passibile di sanzioni (multe da 41 a 168 euro nei centri abitati e da 84 a 335 fuori dai centri abitati), come pure del ritiro della Carta di Circolazione, che comporta l'impossibilità di circolare. L'assicurazione potrà contestare la liquidazione del sinistro in caso di incidente.

In questo tempo Covid i gommisti saranno particolarmente sotto pressione. È quindi buona norma prendere appuntamento con un minimo di anticipo e non presentarsi senza preavviso. Per chi deve acquistare un nuovo treno di gomme il suggerimento è sempre quello di rivolgersi al proprio gommista di fiducia, perché solo un esperto è in grado di consigliare il giusto prodotto sulla base della vettura su cui verrà montato, il chilometraggio, il tipo di guida e la condizione delle strade che si andranno a percorrere.

Il cambio gomme - di tutte e quattro, in modo da avere comportamenti omogenei sugli assi e mantenere stabilità in curva e frenata - sarà l'occasione per un check-up a beneficio dei costi (la corretta pressione di gonfiaggio riduce l'usura dei pneumatici stessi e ottimizza il consumo di carburante) e della sicurezza stradale (con la 'divisa' invernale l'auto è sempre pronta ad affrontare qualunque situazione critica).

  • Acquistare l'auto online? Nì
    17 settembre 2021 - Comprare un'auto online è una possibilità per il 43 per cento degli italiani, come risulta dall'Automotive Customer Study di Quintegia presentato al Dealer Day. Una possibilità che si spiega con tre parole chiave - comodità, risparmio e immediatezza - e con una propensione all'e-commerce accelerata dalla pandemia. Già l'anno scorso, infatti...

  • Commerciali: estate sulle montagne russe
    15 settembre 2021 - Andamento altalenante per il mercato dei veicoli commerciali che, secondo le stime del Centro Studi e Statistiche Unrae, registra in luglio una crescita del 2,8 per cento sul 2019, con 15.730 veicoli immatricolati, mentre ad agosto con 9.165 unità, i mezzi da lavoro evidenziano un calo del 2,7 per cento (il bimestre luglio-agosto segna...

  • Aftermarket, boom nel primo semestre
    13 settembre 2021 - Complice il confronto con i bassi livelli di gennaio-giugno 2020, nel primo semestre 2021 risultano in crescita a doppia cifra tutte e cinque le famiglie prodotto che fanno parte del Barometro Aftermarket ANFIA: Carrozzeria e abitacolo +24,53 per cento, Elettrici ed elettronici +29,59, Componenti motore +58,25, Componenti undercar +58,15...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK