Auto e Covid-19: come superare la crisi

Il perdurare delle incertezze legate alla pandemia da Covid-19 e il diffuso rallentamento dell'economia hanno riacceso in Germania il dibattito sulla utilizzazione, soprattutto nell'industria meccanica e automobilistica - della settimana lavorativa di quattro giorni.

Come riferisce l'agenzia AFP, il presidente del potente sindacato metalmeccanico tedesco IG Metall, Joerg Hofmann, ha avviato una consultazione nazionale in vista del giro di colloqui di contrattazione collettiva che inizierà l'anno prossimo, proponendo questa misura in un momento in cui i timori sulla disoccupazione sono in aumento.

La settimana di lavoro più breve sarebbe ''la risposta ai cambiamenti strutturali in settori come l'industria automobilistica - ha detto Hoffman al quotidiano nazionale tedesco Sueddeutsche Zeitung - con questo provvedimento, i posti di lavoro nel settore potrebbero essere mantenuti invece di essere cancellati''.

IG Metall, che rappresenta i lavoratori delle principali Case automobilistiche tedesche come Audi, Bmw e Porsche, è il più grande sindacato industriale d'Europa. Diverse grandi aziende tedesche, come Bosch e Daimler, hanno già implementato schemi per ridurre l'orario di lavoro, e discussioni sono in corso presso Continental.



  • VTM all'ombra della Mole
    22 settembre 2021 - La componentistica italiana parla con accento piemontese. Con circa il 45 per cento dei ricavi del settore, Torino e la regione si confermano cuore pulsante dell'industria automotive italiana: 736 le imprese che fatturano complessivamente 18,6 miliardi di euro e contano oltre 60mila addetti. Ed ecco perché anche l'edizione 2021-2022...

  • Mercato europeo: luglio-agosto in calo
    20 settembre 2021 - Il mercato dell'auto in Europa ha continuato a registrare cali notevoli nelle vendite durante i mesi estivi, complici le difficoltà economiche legate alla pandemia ma anche la grave crisi dei microchip. A luglio, nei 32 mercati del panel (UE+UK+EFTA) le immatricolazioni sono crollate del 23,6 per cento (a 978.918 unità) rispetto al 2020...

  • Acquistare l'auto online? Nì
    17 settembre 2021 - Comprare un'auto online è una possibilità per il 43 per cento degli italiani, come risulta dall'Automotive Customer Study di Quintegia presentato al Dealer Day. Una possibilità che si spiega con tre parole chiave - comodità, risparmio e immediatezza - e con una propensione all'e-commerce accelerata dalla pandemia. Già l'anno scorso, infatti...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK