Covid, soffre anche l'aftermarket

Tutte e cinque le famiglie prodotto che fanno parte del Barometro Aftermarket ANFIA chiudono con il segno meno: il ribasso più significativo per i componenti di carrozzeria e abitacolo. È il sunto della rilevazione statistica relativa al primo semestre 2020, periodo che ha registrato una flessione del -27,6 per cento sullo stesso dell'anno scorso figlia del -12,4 della frazione gennaio-marzo e del -43,4 del trimestre aprile-giugno.

La flessione più rilevante, dicevamo, è quella dei componenti di carrozzeria e abitacolo: -49 per cento dopo un primo semestre 2019 a -7,9 e una chiusura d'anno a -4. In ribasso del 36,4 per cento i componenti undercar, già in calo di 3 punti percentuali nel primo semestre 2019 e di 4,9 nell'intero anno. Al terzo posto di questa graduatoria negativa i componenti elettrici ed elettronici (-33,9 per cento), che nel primo semestre 2019 avevano chiuso a -1,8, concludendo però l'anno con il segno positivo (+2,2); al quarto i componenti motore (-31,9 per cento dopo il -8,8 di gennaio-giugno 2019 e la chiusura d'anno a -5,6). Infine, flessione meno pesante ma comunque significativa per i materiali di consumo (-17,8 per cento), che invertono la tendenza positiva del primo semestre (+7,2) e dei 12 mesi del 2019 (+9,2).

Una nota positiva, in un contesto segnato pesantemente dalla pandemia, è "il significativo incremento, a partire dalla seconda metà di giugno, della domanda di ricambi destinati sia alla manutenzione ordinaria che alle revisioni; un trend positivo", sottolinea Massimo Pellegrino, Responsabile Area Rapporti con le reti indipendenti di distribuzione di ANFIA-Aftermarket, "al momento confermato anche per il corrente mese di luglio. I modelli previsionali analizzati evidenziano una domanda positiva anche per i mesi a venire, grazie a un maggiore utilizzo dell'auto privata sia per gli spostamenti nel periodo feriale, sia per gli spostamenti casa-lavoro, oltreché per un ritorno alla normalità delle revisioni delle auto che erano rimaste bloccate nei mesi di lockdown".

  • Acquistare l'auto online? Nì
    17 settembre 2021 - Comprare un'auto online è una possibilità per il 43 per cento degli italiani, come risulta dall'Automotive Customer Study di Quintegia presentato al Dealer Day. Una possibilità che si spiega con tre parole chiave - comodità, risparmio e immediatezza - e con una propensione all'e-commerce accelerata dalla pandemia. Già l'anno scorso, infatti...

  • Commerciali: estate sulle montagne russe
    15 settembre 2021 - Andamento altalenante per il mercato dei veicoli commerciali che, secondo le stime del Centro Studi e Statistiche Unrae, registra in luglio una crescita del 2,8 per cento sul 2019, con 15.730 veicoli immatricolati, mentre ad agosto con 9.165 unità, i mezzi da lavoro evidenziano un calo del 2,7 per cento (il bimestre luglio-agosto segna...

  • Aftermarket, boom nel primo semestre
    13 settembre 2021 - Complice il confronto con i bassi livelli di gennaio-giugno 2020, nel primo semestre 2021 risultano in crescita a doppia cifra tutte e cinque le famiglie prodotto che fanno parte del Barometro Aftermarket ANFIA: Carrozzeria e abitacolo +24,53 per cento, Elettrici ed elettronici +29,59, Componenti motore +58,25, Componenti undercar +58,15...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK