La mobilità ai tempi del Covid

'Come cambiano le abitudini ai tempi del Covid'. È il titolo di una ricerca condotta da Areté che conferma l'evidenza in atto da mesi: aumenta la paura del contagio, frena la mobilità collettiva. Di nuovo c'è che, sugli oltre 500 intervistati, quasi uno su due si dice pronto a usufruire dei nuovi bonus per cambiare la propria vettura.

Realizzata in concomitanza con l'inizio di quella che comunemente viene definita 'la seconda ondata del virus', la survey fotografa la crescita della paura del contagio, segnalata da una persona su quattro (nel luglio scorso l'aveva evidenziata solo il 18 per cento). Il timore diffuso finisce per rafforzare gli strumenti di mobilità individuale che consentono il rispetto del distanziamento sociale, con il 70 per cento del campione che indica le quattro ruote come il mezzo di trasporto preferito per i propri spostamenti abituali, mentre il 9 per cento si muove a piedi, il 6 in bicicletta, il 3 in moto e solo il 9 per cento fa ricorso ai mezzi pubblici, soprattutto per raggiungere il luogo di lavoro. Il restante 3 per cento è equamente distribuito tra monopattini, car sharing e bike sharing.

Degli incentivi all'acquisto messi in campo dal Governo ha finora usufruito un esiguo 7 per cento, ma 46 intervistati su 100 hanno dichiarato di volersene servire nei prossimi mesi. Di questi, il 63 per cento si dice pronto ad acquistare vetture ad alimentazioni elettrificate (il 46 convinto dalle soluzioni bride, il 17 dal full electric) per il 'risparmio economico' (58 per cento) e anche per il 'minore inquinamento prodotto' (40 per cento); il diesel resta marginale (11 per cento).

Resta alto l'appeal del noleggio a lungo termine: un automobilista su dieci è pronto ad affidarsi a questa soluzione. Solo il 30 per cento intende acquistare in contanti il proprio veicolo, il 52 con un finanziamento e il restante 8 utilizzando la formula del leasing.

  • Acquistare l'auto online? Nì
    17 settembre 2021 - Comprare un'auto online è una possibilità per il 43 per cento degli italiani, come risulta dall'Automotive Customer Study di Quintegia presentato al Dealer Day. Una possibilità che si spiega con tre parole chiave - comodità, risparmio e immediatezza - e con una propensione all'e-commerce accelerata dalla pandemia. Già l'anno scorso, infatti...

  • Commerciali: estate sulle montagne russe
    15 settembre 2021 - Andamento altalenante per il mercato dei veicoli commerciali che, secondo le stime del Centro Studi e Statistiche Unrae, registra in luglio una crescita del 2,8 per cento sul 2019, con 15.730 veicoli immatricolati, mentre ad agosto con 9.165 unità, i mezzi da lavoro evidenziano un calo del 2,7 per cento (il bimestre luglio-agosto segna...

  • Aftermarket, boom nel primo semestre
    13 settembre 2021 - Complice il confronto con i bassi livelli di gennaio-giugno 2020, nel primo semestre 2021 risultano in crescita a doppia cifra tutte e cinque le famiglie prodotto che fanno parte del Barometro Aftermarket ANFIA: Carrozzeria e abitacolo +24,53 per cento, Elettrici ed elettronici +29,59, Componenti motore +58,25, Componenti undercar +58,15...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK