Usato 2018, prezzi in calo: colpa del diesel

Nel 2018 in Italia i prezzi pagati per l'acquisto di auto usate sono calati mediamente del 3,3 per cento rispetto al 2017. Il prezzo delle vetture nuove è invece aumentato dell'1,9 per cento. Si tratta di un tasso di crescita superiore rispetto a quello fatto registrare dal livello generale dei prezzi al consumo (+1,2 per cento). Sempre con riferimento al 2018, risultano in crescita, seppure più modesta, anche i prezzi dei servizi per l'assistenza alle auto (+1,2 per cento sul 2017).

Questo il quadro che emerge  da un'elaborazione sugli indici Istat dei prezzi al consumo condotta dall'Osservatorio Autopromotec sui costi dell'assistenza auto. Nel dettaglio, un fattore che ha influito sul calo dei prezzi delle auto usate, secondo l'Osservatorio Autopromotec, è la cosiddetta 'demonizzazione del diesel', cioè la campagna contro questo tipo di motorizzazione messa in atto da molte amministrazioni pubbliche del nostro Paese che hanno imposto, in alcuni periodi di tempo e in alcune aree, il divieto di circolazione delle auto alimentate a gasolio di categoria inferiore o uguale ad Euro 3 (in alcune aree il divieto è stato esteso anche fino alle vetture diesel Euro 4).

Tale fenomeno ha avuto un impatto anche sul mercato dell'usato con l'inevitabile svalutazione delle vetture diesel usate. La demonizzazione del diesel non ha invece finora determinato una diminuzione dei prezzi delle vetture nuove, che al contrario dell'usato hanno mostrato nel 2018 una crescita delle proprie quotazioni ben superiore al livello d'inflazione. Per quanto riguarda l'assistenza, invece, i prezzi hanno registrato nel 2018 un incremento piuttosto modesto e in linea con il ritmo di crescita dell'inflazione, a dimostrazione che il comparto sta evitando di forzare sui prezzi in un contesto economico in cui affiorano preoccupazioni per il progressivo rallentamento della congiuntura.

Nel dettaglio, tra le voci dell'assistenza auto, solo quella relativa alla manutenzione e alla riparazione ha fatto registrare un incremento più marcato (+1,3 per cento). In misura più contenuta, invece, sono aumentati i prezzi dei lubrificanti (+0,7 per cento), dei ricambi e accessori (+0,7 per cento) e dei pneumatici (+0,5 per cento).



  • Revisioni, primo semestre stabile
    21 settembre 2019 - Sostanzialmente stabile il costo sostenuto dagli italiani nel primo semestre per far revisionare il proprio veicolo: 504,4 milioni di euro complessivi, lo 0,3 per cento in più dei 502,9 spesi nello stesso periodo dell'anno scorso. Secondo l'Osservatorio Autopromotec, che ha elaborato i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei...

  • Mercato Europa: ad agosto pesante calo
    18 settembre 2019 - Prosegue in estate il calo del mercato Europeo dell'automobile: al piccolo rimbalzo di luglio (+1,2 per cento) segue infatti una pesante riduzione ad agosto (-8,6 per cento anche per il confronto con la forte crescita di agosto 2018 per effetto della successiva introduzione del WLTP), con una perdita netta di 84.217 unità nel bimestre. Secondo i dati...

  • RC auto mai così conveniente
    16 settembre 2019 - C'è lo zampino della scatola nera nel calo dei prezzi RC auto, calo dell'1,5 per cento nel secondo trimestre di quest'anno, rilevato dall'Ivass. Oggi il prezzo medio effettivamente pagato a livello nazionale è di 405 euro, il più basso dal 2012, da quando cioè l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private ha iniziato a monitorarne l'andamento...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK