Più tecnologia, più sicurezza

Prima buona notizia: secondo i dati Aci presentati in occasione di Transpotec Logitec, negli ultimi dieci anni i sinistri con un Tir coinvolto sono calati del 78 per cento. Parte del merito va sicuramente ai sistemi di assistenza alla guida, alla sensoristica e in generale alla tecnologia di bordo che riduce in modo sensibile il rischio di incidente. Si stima infatti che, rispetto ai mezzi che ne sono sprovvisti, quelli dotati di soluzioni tecnologiche siano coinvolti il 34 per cento in meno.

Seconda buona notizia: con 33 voti favorevoli, 2 contrari e nessuna astensione, la Commissione per il mercato interno del Parlamento europeo che aggiorna l'attuale quadro normativo dell'Unione sulla sicurezza ha adottato la direttiva che chiede di rendere più avanzati i dispositivi di sicurezza nelle diverse categorie di veicoli venduti sul mercato dell'Unione.

Diventeranno quindi obbligatori l'assistenza intelligente alla velocità, un dispositivo capace di rilevare la presenza di alcol nell'alito, l'avviso di attenzione in caso di sonnolenza del guidatore, l'avvertimento avanzato di distrazione, il segnale di arresto di emergenza. Previsti anche un sistema avanzato di frenata d'emergenza e un sistema di allerta nel caso l'auto non rispetti la segnaletica orizzontale.

La direttiva dovrebbe ottenere il via libera nella sessione plenaria del Parlamento dell'11-14 marzo. Parlamento che in una nota ricorda come nel 2017 nelle strade dell'Unione abbiano perso la vita a causa di incidenti 25.300 persone e 135.000 siano rimaste gravemente ferite.

  • Revisioni, primo semestre stabile
    21 settembre 2019 - Sostanzialmente stabile il costo sostenuto dagli italiani nel primo semestre per far revisionare il proprio veicolo: 504,4 milioni di euro complessivi, lo 0,3 per cento in più dei 502,9 spesi nello stesso periodo dell'anno scorso. Secondo l'Osservatorio Autopromotec, che ha elaborato i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei...

  • Mercato Europa: ad agosto pesante calo
    18 settembre 2019 - Prosegue in estate il calo del mercato Europeo dell'automobile: al piccolo rimbalzo di luglio (+1,2 per cento) segue infatti una pesante riduzione ad agosto (-8,6 per cento anche per il confronto con la forte crescita di agosto 2018 per effetto della successiva introduzione del WLTP), con una perdita netta di 84.217 unità nel bimestre. Secondo i dati...

  • RC auto mai così conveniente
    16 settembre 2019 - C'è lo zampino della scatola nera nel calo dei prezzi RC auto, calo dell'1,5 per cento nel secondo trimestre di quest'anno, rilevato dall'Ivass. Oggi il prezzo medio effettivamente pagato a livello nazionale è di 405 euro, il più basso dal 2012, da quando cioè l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private ha iniziato a monitorarne l'andamento...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK