Vittime della strada: abbassare la velocità!

La via per diminuire il numero di vittime sulle strade passa attraverso la riduzione dei limiti di velocità . Mentre in Italia si discute l'innalzamento sulle autostrade da 130 a 150 km/h, in Europa un rapporto del Consiglio Europeo per la Sicurezza nei Trasporti (Etsc) sostiene che basterebbe abbassare di un chilometro il limite per ridurre le vittime di 2.100 unità l'anno sulle strade europee, dove ogni giorno perdono la vita 500 persone in incidenti stradali.

Ma una riduzione più sostanziale, del 20 per cento, si avrebbe introducendo su tutti i nuovi veicoli i sistemi intelligenza di assistenza alla velocità (Isa). Ridurre quest'ultima, infatti, è particolarmente necessario se si pensa che, sempre in Europa, viaggia oltre i limiti sulle strade urbane dal 35 per cento al 75 per cento dei veicoli, sulle strade rurali dal 9 per cento al 63 per cento, e sulle autostrade dal 23 per cento al 59 per cento.

Le infrazioni ai limiti prescritti, quindi, sono numerose e abbassare la velocità, secondo l'Etsc, è la 'via maestra' per ridurre le vittime. Sicuri e credibili limiti di velocità , normative più severe, educazione stradale, veicoli che aiutano l'autista a rispettare i limiti, indicazioni stradali chiare sono dunque tra le altre misure suggerite dall'Etsc per ridurre gli incidenti stradali nell'Ue.



  • Sostenibilità: il giro delle Alpi è “elettrico”
    26 giugno 2019 - Scatterà il prossimo 4 luglio da Cogne, in Valle d'Aosta, e si concluderà il 10 luglio a Bled, in Slovenia, la prima edizione dell'Alpine Pearls E-Tour, una sorta di "Mille Miglia" riservata alle auto elettriche. Saranno impegnate sette auto (Nissan, Renault, Tesla, Bmw e Jaguar) completamente elettriche che percorreranno un tragitto che unirà...

  • Popmove, cercasi scambisti
    24 giugno 2019 - Svelata la misteriosa campagna di lancio 'Cercasi scambisti', che dal 10 al 23 giugno ha tappezzato ogni angolo di Roma con cartelloni dallo slogan tanto provocatorio quanto criptico. Protagonista Popmove, Social Mobility Network che permette di trovare un'auto quando se ne ha bisogno e condividere la propria quando non...

  • Crisi diesel: a rischio 150mila posti
    21 giugno 2019 - Preoccupata del continuo calo delle vendite dei modelli diesel, Bosch lancia l'allarme, attraverso Gerhard Dambach, amministratore delegato di Bosch Italia, sulle conseguenze che potrebbero derivare da una perdurante crisi commerciale di questa tecnologia che, dati scientifici alla mano, è oggi la più pulita in rapporto ai costi per l'utenza...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK