Pneumatico gonfiato, risparmio assicurato!

Il controllo della pressione dei pneumatici può far risparmiare mediamente ad ogni automobilista 83 euro all'anno e può far diminuire le emissioni di CO2 di 120 kg. Lo rivela uno studio di Federpneus, l'associazione nazionale dei rivenditori specialisti di pneumatici. Nel dettaglio, se si calcola una percorrenza media annuale di circa 15.000 km, con un consumo medio di un litro per 12 km si arriva ad un consumo totale in un anno di 1.250 litri di benzina.

Secondo un documento ufficiale della Commissione Europea, una pressione troppo bassa dei pneumatici provoca una maggiore resistenza al rotolamento che si traduce in un maggior consumo di carburante che può arrivare fino al 4 per cento. In un anno, quindi, il maggior consumo di carburante per automobilista che circola con pneumatici sgonfi può arrivare a 50 litri. Al costo medio odierno della benzina un maggior consumo di 50 litri corrisponde ad una maggiore spesa di circa 83 euro.

Ma non è tutto: dal momento che ogni litro di benzina consumato porta ad un'emissione di 2,4 kg di CO2, il maggior consumo di 50 litri di benzina si traduce anche in maggiori emissioni di 120 kg di CO2 in un anno. Sia la maggiore spesa che l'aumento delle emissioni di CO2 sono quindi evitabili grazie al controllo della pressione dei pneumatici. Secondo la Commissione Europea, poi, circolare con pneumatici insufficientemente gonfiati può determinare riduzioni della durata dei pneumatici fino al 45 per cento, il che comporta un ulteriore rilevante effetto economico per l'automobilista derivante dalla necessità di sostituire i pneumatici più frequentemente.



  • Revisioni, primo semestre stabile
    21 settembre 2019 - Sostanzialmente stabile il costo sostenuto dagli italiani nel primo semestre per far revisionare il proprio veicolo: 504,4 milioni di euro complessivi, lo 0,3 per cento in più dei 502,9 spesi nello stesso periodo dell'anno scorso. Secondo l'Osservatorio Autopromotec, che ha elaborato i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei...

  • Mercato Europa: ad agosto pesante calo
    18 settembre 2019 - Prosegue in estate il calo del mercato Europeo dell'automobile: al piccolo rimbalzo di luglio (+1,2 per cento) segue infatti una pesante riduzione ad agosto (-8,6 per cento anche per il confronto con la forte crescita di agosto 2018 per effetto della successiva introduzione del WLTP), con una perdita netta di 84.217 unità nel bimestre. Secondo i dati...

  • RC auto mai così conveniente
    16 settembre 2019 - C'è lo zampino della scatola nera nel calo dei prezzi RC auto, calo dell'1,5 per cento nel secondo trimestre di quest'anno, rilevato dall'Ivass. Oggi il prezzo medio effettivamente pagato a livello nazionale è di 405 euro, il più basso dal 2012, da quando cioè l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private ha iniziato a monitorarne l'andamento...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK