Maserati: arriva la svolta “elettrica”

Maserati è impegnata in un intenso programma di sviluppo di nuovi modelli e di nuove tecnologie, tra cui una gamma di motori a benzina elettrificati al 100 per cento del Tridente che sostituiranno ''al termine dell'attuale accordo di cooperazione'' quelli che vengono fabbricati da Ferrari.

Lo ha annunciato a margine del Salone dell'Auto di Ginevra Harald Wester, Ceo di Maserati: ''Mike Manley, Ceo del Gruppo FCA, ha preso una posizione decisa sul nostro brand e stiamo lavorando con qualche adattamento rispetto al programma presentato nel giugno scorso''. Wester ha poi spiegato che ''i nuovi motori saranno al 100 per cento Maserati e saranno elettrificati'', sottolineando che ''non ci saranno comunanze con il programma ibrido di Ferrari''.

Wester non ha escluso invece che questa nuova generazione di motori a benzina possa ''essere condivisa anche con Alfa Romeo''. Parlando dello stabilimento di Modena, il Ceo della Casa del Tridente ha confermato quanto era stato comunicato nei giorni scorsi al termine di un incontro con le autorità locali, e cioè che in quella che è ''la casa di Maserati'' e che già oggi è il centro di sviluppo propulsori, si fabbricherà ''qualche migliaio di unità della nostra prossima sportiva''. Nel confermare che il programma per il modello Alfieri ''è ancora vivo'' Wester ha concluso affermando che ''Maserati rappresenterà la punta di diamante del piano elettrico di Fca''.



  • Revisioni, primo semestre stabile
    21 settembre 2019 - Sostanzialmente stabile il costo sostenuto dagli italiani nel primo semestre per far revisionare il proprio veicolo: 504,4 milioni di euro complessivi, lo 0,3 per cento in più dei 502,9 spesi nello stesso periodo dell'anno scorso. Secondo l'Osservatorio Autopromotec, che ha elaborato i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei...

  • Mercato Europa: ad agosto pesante calo
    18 settembre 2019 - Prosegue in estate il calo del mercato Europeo dell'automobile: al piccolo rimbalzo di luglio (+1,2 per cento) segue infatti una pesante riduzione ad agosto (-8,6 per cento anche per il confronto con la forte crescita di agosto 2018 per effetto della successiva introduzione del WLTP), con una perdita netta di 84.217 unità nel bimestre. Secondo i dati...

  • RC auto mai così conveniente
    16 settembre 2019 - C'è lo zampino della scatola nera nel calo dei prezzi RC auto, calo dell'1,5 per cento nel secondo trimestre di quest'anno, rilevato dall'Ivass. Oggi il prezzo medio effettivamente pagato a livello nazionale è di 405 euro, il più basso dal 2012, da quando cioè l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private ha iniziato a monitorarne l'andamento...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK