Mercato, marzo giù di quasi dieci punti

I superammortamenti per le auto utilizzate come beni strumentali non ci sono più, il diesel continua a essere demonizzato, il Paese sta entrando nuovamente in recessione. Tre ragioni più che sufficienti, nell'analisi del Centro Studi Promotor, per spiegare il marzo difficile delle immatricolazioni in Italia: 193.662 vetture, il 9,6 per cento in meno rispetto allo stesso mese del 2018. Più contenuta la flessione nel trimestre: 537.289 auto nuove vendute, il 6,5 in meno in meno dell'analogo periodo dell'anno scorso.

Molto male Gruppo Fca, che con 48.052 auto targate in Italia perde quasi venti punti percentuali su marzo 2018 (la quota sul totale immatricolato è scesa dal 27,8 al 24,8 per cento).

A pesare sul quadro generale è "il rallentamento delle immatricolazioni per alimentare il mercato dell'usato con chilometri zero, soprattutto per alcuni marchi che stanno privilegiando i canali di vendita più remunerativi. In questo contesto", spiega Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor, "si inserisce la vicenda degli ecoincentivi governativi che hanno destato notevole interesse sia nei privati sia nelle aziende, ma non hanno finora dato luogo ad alcuna immatricolazione perché il Governo è in forte ritardo sugli adempimenti burocratici necessari".

Invece, gode di ottima salute il comparto delle due ruote, che registra a marzo un incremento del 27,1 per cento rispetto allo stesso mese del 2018, con un totale di 25.083 veicoli immatricolati. Gli scooter i più gettonati: 12.593 unità pari a +29,8 per cento, mentre le moto con 12.490 pezzi mostrano comunque una crescita del 24,5 per cento. Ancora in flessione i cinquantini: 1.413 (-4,7 per cento).

  • Revisioni, primo semestre stabile
    21 settembre 2019 - Sostanzialmente stabile il costo sostenuto dagli italiani nel primo semestre per far revisionare il proprio veicolo: 504,4 milioni di euro complessivi, lo 0,3 per cento in più dei 502,9 spesi nello stesso periodo dell'anno scorso. Secondo l'Osservatorio Autopromotec, che ha elaborato i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei...

  • Mercato Europa: ad agosto pesante calo
    18 settembre 2019 - Prosegue in estate il calo del mercato Europeo dell'automobile: al piccolo rimbalzo di luglio (+1,2 per cento) segue infatti una pesante riduzione ad agosto (-8,6 per cento anche per il confronto con la forte crescita di agosto 2018 per effetto della successiva introduzione del WLTP), con una perdita netta di 84.217 unità nel bimestre. Secondo i dati...

  • RC auto mai così conveniente
    16 settembre 2019 - C'è lo zampino della scatola nera nel calo dei prezzi RC auto, calo dell'1,5 per cento nel secondo trimestre di quest'anno, rilevato dall'Ivass. Oggi il prezzo medio effettivamente pagato a livello nazionale è di 405 euro, il più basso dal 2012, da quando cioè l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private ha iniziato a monitorarne l'andamento...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK