Gpl, antidoto allo smog

"Servono misure concrete per favorire la diffusione del Gpl e lo sviluppo del Gnl, due fonti pulite, già pronte e disponibili, che possono aiutare a combattere l'inquinamento atmosferico". Lo ha detto Francesco Franchi, presidente di Assogasliquidi, in occasione dell'assemblea annuale.

L'Associazione di Federchimica che rappresenta il settore dei gas liquidi, infatti, ha calcolato che se la metà dei veicoli a benzina da Euro 0 a Euro 4 si convertisse a Gpl, si risparmierebbero ogni anno 1,3 milioni di tonnellate di anidride carbonica e 1.000 di ossidi di azoto.

Nel 2018 le immatricolazioni di veicoli alimentati a Gpl sono diminuite del 3,5 per cento in linea con l'andamento del mercato, con una quota del 6,5 per cento sul totale immatricolato invariata rispetto all'anno precedente. Nei primi due mesi di quest'anno, invece, si è registrata una crescita del 3,1 per cento. Complessivamente, il fabbisogno di Gpl nel 2018 è stato di 3,3 milioni di tonnellate, di cui 1,6 per uso autotrazione (-2,8 per cento rispetto all'anno prima).

Secondo Assogasliquidi servirebbero pertanto incentivi per l'acquisto di auto a Gpl, misure premio sulla tassa automobilistica, accesso alle Ztl e la conferma dell'esclusione dai blocchi del traffico.

  • Revisioni, primo semestre stabile
    21 settembre 2019 - Sostanzialmente stabile il costo sostenuto dagli italiani nel primo semestre per far revisionare il proprio veicolo: 504,4 milioni di euro complessivi, lo 0,3 per cento in più dei 502,9 spesi nello stesso periodo dell'anno scorso. Secondo l'Osservatorio Autopromotec, che ha elaborato i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei...

  • Mercato Europa: ad agosto pesante calo
    18 settembre 2019 - Prosegue in estate il calo del mercato Europeo dell'automobile: al piccolo rimbalzo di luglio (+1,2 per cento) segue infatti una pesante riduzione ad agosto (-8,6 per cento anche per il confronto con la forte crescita di agosto 2018 per effetto della successiva introduzione del WLTP), con una perdita netta di 84.217 unità nel bimestre. Secondo i dati...

  • RC auto mai così conveniente
    16 settembre 2019 - C'è lo zampino della scatola nera nel calo dei prezzi RC auto, calo dell'1,5 per cento nel secondo trimestre di quest'anno, rilevato dall'Ivass. Oggi il prezzo medio effettivamente pagato a livello nazionale è di 405 euro, il più basso dal 2012, da quando cioè l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private ha iniziato a monitorarne l'andamento...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK