La svolta “elettrica” di Ford

Si chiama 'Go Electric' la strategia Ford dedicata all'elettrificazione della gamma presentata in occasione dell'evento 'Go Further' in corso ad Amsterdam. In dettaglio, la strategia prevede la presentazione di sedici nuovi modelli che saranno distinti dal badge Ford Hybrid e che comprenderanno propulsori ibridi mild-hybrid, plug-in hybrid e hybrid sviluppati per i clienti europei.

Tra le novità la versione ibrida plug-in della nuova generazione del suv Kuga, il veicolo Ford più elettrificato di sempre, il primo ad offrire tre propulsori ibridi (mild, plug in e hybrid). Al debutto globale anche l'Explorer plug-in hybrid da sette posti, che utilizza un motore EcoBoost 3.0 V6 assieme ad uno elettrico capace di generare 450 cv e oltre 40 km di autonomia a zero emissioni, e il nuovo Tourneo Custom plug in hybrid da otto posti.

Tra le novità presentate al 'Go Further' anche i nuovi modelli Fiesta EcoBoost Hybrid e Focus EcoBoost Hybrid con la tecnologia mild-hybrid capace di ridurre le emissioni di CO2 e di ottimizzare efficienza e consumi. In arrivo infine anche un nuovo Transit completamente elettrico che entrerà a far parte della gamma di veicoli elettrificati nel 2021.

  • Revisioni, primo semestre stabile
    21 settembre 2019 - Sostanzialmente stabile il costo sostenuto dagli italiani nel primo semestre per far revisionare il proprio veicolo: 504,4 milioni di euro complessivi, lo 0,3 per cento in più dei 502,9 spesi nello stesso periodo dell'anno scorso. Secondo l'Osservatorio Autopromotec, che ha elaborato i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei...

  • Mercato Europa: ad agosto pesante calo
    18 settembre 2019 - Prosegue in estate il calo del mercato Europeo dell'automobile: al piccolo rimbalzo di luglio (+1,2 per cento) segue infatti una pesante riduzione ad agosto (-8,6 per cento anche per il confronto con la forte crescita di agosto 2018 per effetto della successiva introduzione del WLTP), con una perdita netta di 84.217 unità nel bimestre. Secondo i dati...

  • RC auto mai così conveniente
    16 settembre 2019 - C'è lo zampino della scatola nera nel calo dei prezzi RC auto, calo dell'1,5 per cento nel secondo trimestre di quest'anno, rilevato dall'Ivass. Oggi il prezzo medio effettivamente pagato a livello nazionale è di 405 euro, il più basso dal 2012, da quando cioè l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private ha iniziato a monitorarne l'andamento...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK