Mi ami? Ma quanto mi ami?

Chi guida Fiat è più propenso a restare fedele al marchio di quanto, per esempio, non facciano gli automobilisti Ford. A testimoniare della tenuta del 'matrimonio' con la propria quattroruote è una ricerca del portale DriveK, secondo la quale ricorrere a un comparatore non vuol dire automaticamente 'tradire', anzi: a volte, guardarsi intorno serve a confermare sicurezze che già si avevano e a tornare alla prima scelta ancora più convinti.

È proprio il caso di Fiat: scorrendo la classifica delle vetture più permutate in relazione a quelle più richieste, si scopre che il 34,8 per cento di coloro che possiedono una Fiat, al momento di cambiare auto punta a legarsi di nuovo allo storico marchio italiano. Lo stesso dicasi, ma con percentuali più basse, per i proprietari di un'auto Renault (28,1 per cento), Citroën (24,8) e Peugeot (23,9). Bene, ma il tasso di fedeltà scema inesorabilmente, Mercedes-Benz, Alfa Romeo e Volkswagen: nel loro caso, il 'per sempre' vale rispettivamente per il 21,3, il 19,8 e il 17,5 per cento dei proprietari.

Pronti a infiammarsi al primo sguardo ma, ahimé, anche a disamorarsi, sono invece gli automobilisti che guidano Ford: soltanto il 10 per cento sceglie nuovamente un'auto del brand americano, preferendole di gran lunga Fiat (15 per cento) e Dacia (12). Potenzialmente 'fedifraghi' anche i proprietari Audi (13,6 per cento) e Opel (14).

Oltre alla fedeltà al brand, DriveK ha sondato quella al modello: Fiat Panda, Lancia Ypsilon e Renault Clio sono le auto preferite dagli automobilisti 'seriali', che rinnovano di modello in modello il proprio amore imperituro per veicoli che sono ormai vere e proprie icone.

  • Revisioni, primo semestre stabile
    21 settembre 2019 - Sostanzialmente stabile il costo sostenuto dagli italiani nel primo semestre per far revisionare il proprio veicolo: 504,4 milioni di euro complessivi, lo 0,3 per cento in più dei 502,9 spesi nello stesso periodo dell'anno scorso. Secondo l'Osservatorio Autopromotec, che ha elaborato i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei...

  • Mercato Europa: ad agosto pesante calo
    18 settembre 2019 - Prosegue in estate il calo del mercato Europeo dell'automobile: al piccolo rimbalzo di luglio (+1,2 per cento) segue infatti una pesante riduzione ad agosto (-8,6 per cento anche per il confronto con la forte crescita di agosto 2018 per effetto della successiva introduzione del WLTP), con una perdita netta di 84.217 unità nel bimestre. Secondo i dati...

  • RC auto mai così conveniente
    16 settembre 2019 - C'è lo zampino della scatola nera nel calo dei prezzi RC auto, calo dell'1,5 per cento nel secondo trimestre di quest'anno, rilevato dall'Ivass. Oggi il prezzo medio effettivamente pagato a livello nazionale è di 405 euro, il più basso dal 2012, da quando cioè l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private ha iniziato a monitorarne l'andamento...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK