Un circolante sempre più green

Sui 44,2 milioni di autoveicoli che costituiscono il circolante in Italia, quelli elettrici, ibridi, a metano e a gpl sono 3,8 milioni, cioè l'8,6 per cento; il grosso, 40,4 milioni pari al 91,4 per cento del parco, è alimentato a benzina e a gasolio. Un'ulteriore distinzione all'interno del segmento green ci dice che il 5,6 per cento è a gpl (2,5 milioni di veicoli), il 2,4 a metano (1 milione di unità), mentre gli ibridi ed elettrici rappresentano soltanto lo 0,6 per cento (per un totale di 263.000).

Sono elaborazioni su dati Aci dell'Osservatorio Autopromotec, secondo cui le Marche sono la regione con la percentuale più alta di veicoli ad alimentazione alternativa (17,8 per cento), seguita da Emilia Romagna (17,3), Umbria (12,8) e Veneto (10,6). Sopra la media nazionale anche Campania (9,6), Piemonte (9,5), Toscana (9,3) e Abruzzo (9,2). Fanalino di coda Sardegna (2,4) e Valle d'Aosta (2). Un po' a sorpresa la Lombardia si colloca a metà classifica con il 7,2 per cento.

L'Osservatorio Autopromotec sottolinea come nonostante gli autoveicoli ad alimentazione alternativa rappresentino ancora una quota minoritaria del parco circolante, e in alcune regioni del tutto marginale, sia comunque una quota in costante crescita: nel giro di un paio d'anni si è infatti passati da 3,4 milioni di unità a 3,8 milioni (+11,7 per cento). Gli elettrici e gli ibridi, in particolare, quelli che hanno fatto registrare il maggior incremento: +99 per cento dal 2016 al 2018.

  • Revisioni, primo semestre stabile
    21 settembre 2019 - Sostanzialmente stabile il costo sostenuto dagli italiani nel primo semestre per far revisionare il proprio veicolo: 504,4 milioni di euro complessivi, lo 0,3 per cento in più dei 502,9 spesi nello stesso periodo dell'anno scorso. Secondo l'Osservatorio Autopromotec, che ha elaborato i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei...

  • Mercato Europa: ad agosto pesante calo
    18 settembre 2019 - Prosegue in estate il calo del mercato Europeo dell'automobile: al piccolo rimbalzo di luglio (+1,2 per cento) segue infatti una pesante riduzione ad agosto (-8,6 per cento anche per il confronto con la forte crescita di agosto 2018 per effetto della successiva introduzione del WLTP), con una perdita netta di 84.217 unità nel bimestre. Secondo i dati...

  • RC auto mai così conveniente
    16 settembre 2019 - C'è lo zampino della scatola nera nel calo dei prezzi RC auto, calo dell'1,5 per cento nel secondo trimestre di quest'anno, rilevato dall'Ivass. Oggi il prezzo medio effettivamente pagato a livello nazionale è di 405 euro, il più basso dal 2012, da quando cioè l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private ha iniziato a monitorarne l'andamento...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK