Fusione Psa-Fca: rumors scatenano la Borsa

La famiglia Peugeot è pronta a sostenere Psa in eventuali operazioni di acquisizione che potrebbero coinvolgere anche Fca. A rilanciare i rumors su una possibile alleanza, dopo quelli circolati al Salone dell'Auto di Ginevra, è Robert Peugeot: intervistato da Les Echos, l'amministratore delegato della holding di famiglia si dice appunto pronto a sostenere Psa - il gruppo francese che comprende anche i marchi Citroen, Ds, Opel e Vauxall, oltre a Peugeot - e il suo numero uno, Carlos Tavares, in possibili operazioni di fusione o acquisizione.

Anche con il gruppo Fiat-Chrysler, che sulle voci vola in Borsa. Insieme le due case automobilistiche, che hanno già una joint venture per i furgoni rinnovata di recente fino al 2023, darebbero vita ad un gruppo da quasi 9 milioni di auto l'anno, piazzandosi così tra i costruttori al quarto posto mondiale - dopo Volkswagen, Toyota e Renault-Nissan-Mitsubishi - con uno scambio reciproco di tecnologie che gioverebbe a entrambi.

Il gruppo transalpino, per esempio, potrebbe acquisire il know-how di Jeep sulla trazione integrale; al tempo stesso Fca potrebbe trarre ispirazione per la nuova 500 elettrica dai nuovi modelli dell'azienda francese, come la nuova e-208 da poco svelata in anteprima mondiale.



  • Revisioni, primo semestre stabile
    21 settembre 2019 - Sostanzialmente stabile il costo sostenuto dagli italiani nel primo semestre per far revisionare il proprio veicolo: 504,4 milioni di euro complessivi, lo 0,3 per cento in più dei 502,9 spesi nello stesso periodo dell'anno scorso. Secondo l'Osservatorio Autopromotec, che ha elaborato i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei...

  • Mercato Europa: ad agosto pesante calo
    18 settembre 2019 - Prosegue in estate il calo del mercato Europeo dell'automobile: al piccolo rimbalzo di luglio (+1,2 per cento) segue infatti una pesante riduzione ad agosto (-8,6 per cento anche per il confronto con la forte crescita di agosto 2018 per effetto della successiva introduzione del WLTP), con una perdita netta di 84.217 unità nel bimestre. Secondo i dati...

  • RC auto mai così conveniente
    16 settembre 2019 - C'è lo zampino della scatola nera nel calo dei prezzi RC auto, calo dell'1,5 per cento nel secondo trimestre di quest'anno, rilevato dall'Ivass. Oggi il prezzo medio effettivamente pagato a livello nazionale è di 405 euro, il più basso dal 2012, da quando cioè l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private ha iniziato a monitorarne l'andamento...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK