In Europa tir sempre più ecologici

Anche il trasporto su gomma, fatto con i veicoli pesanti, può diventare più 'pulito': lo dimostra il progetto europeo Hdgas (Heavy duty gas engines integrated into vehicles), a cui partecipa il Politecnico di Milano, con cui sono stati sviluppati tre diversi prototipi di motore, tutti alimentati a gas naturale, che possono far risparmiare soldi in termini di consumi, e ridurre le emissioni inquinanti. Il progetto, ormai in conclusione, è finanziato dalla Comunità europea all'interno del programma Horizon 2020 e ha tra i suoi partner anche aziende automobilistiche e diverse università.

Tra i suoi obiettivi c'è la riduzione di almeno il 10 per cento delle emissioni di anidride carbonica, garantire per lo meno 800 chilometri di autonomia prima del rifornimento di gas naturale ed essere competitivi con i veicoli convenzionali quanto a prestazioni, durata, vita del motore, costi e sicurezza. Come accennato, sono stati realizzati tre prototipi di motori, i primi del genere, da installare su tre diversi veicoli dimostrativi. I motori saranno poi presto commercializzati, dopo la presentazione dei dati definitivi del progetto, prevista ad aprile a Torino.



  • Acquisto auto: budget in calo
    17 dicembre 2018 - Cala nel 2018 il budget destinato all'acquisto dell'auto: 22.400 euro è la cifra media che nel quest'anno le famiglie italiane hanno deciso di spendere per una vettura nuova, in calo di circa 400 euro (il 2 per cento) rispetto al 2017, quando la spesa media era di 22.800 euro. È quanto emerge da un'indagine dell'Osservatorio sulla...

  • Da Ania-Polstrada i kit 'Street control'
    14 dicembre 2018 - Il 6,3 per cento del totale veicoli, con punte del 10 nel sud Italia, circola senza essere assicurato. È il dato allarmante - che riguarda 2,8 milioni di vetture - emerso al convegno nazionale 'La sicurezza stradale: tra esigenze di sicurezza, tecniche investigative e tutela amministrativa', organizzato a Cagliari dalla Polstrada. Da qui il protocollo...

  • Auto elettrica: allarme lavoro
    12 dicembre 2018 - Finora si è sempre parlato dei positivi effetti ambientali legati a un passaggio sempre più massiccio alla mobilità elettrica. Qualcuno però ha cominciato ora a considerare anche quali potranno essere le conseguenze per il mondo dell’industria automotive, e in particolare per quel che concerne l’occupazione. Ebbene...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK