In Europa tir sempre più ecologici

Anche il trasporto su gomma, fatto con i veicoli pesanti, può diventare più 'pulito': lo dimostra il progetto europeo Hdgas (Heavy duty gas engines integrated into vehicles), a cui partecipa il Politecnico di Milano, con cui sono stati sviluppati tre diversi prototipi di motore, tutti alimentati a gas naturale, che possono far risparmiare soldi in termini di consumi, e ridurre le emissioni inquinanti. Il progetto, ormai in conclusione, è finanziato dalla Comunità europea all'interno del programma Horizon 2020 e ha tra i suoi partner anche aziende automobilistiche e diverse università.

Tra i suoi obiettivi c'è la riduzione di almeno il 10 per cento delle emissioni di anidride carbonica, garantire per lo meno 800 chilometri di autonomia prima del rifornimento di gas naturale ed essere competitivi con i veicoli convenzionali quanto a prestazioni, durata, vita del motore, costi e sicurezza. Come accennato, sono stati realizzati tre prototipi di motori, i primi del genere, da installare su tre diversi veicoli dimostrativi. I motori saranno poi presto commercializzati, dopo la presentazione dei dati definitivi del progetto, prevista ad aprile a Torino.



  • Mercato Europa: il 2019 parte male
    15 febbraio 2019 - Dopo un 2018 in linea con l'anno precedente, in Europa (28+Efta) il trend appare peggiorare in questo inizio d'anno, visti i risultati del mese di gennaio che, secondo i dati diffusi dall'Acea, l'Associazione dei costruttori europei, fa registrare una contrazione delle vendite del 4,6 per cento nel mese con 1.226.446 autovetture nuove contro...

  • Riparazione, costi in linea con l'inflazione
    13 febbraio 2019 - Nel 2018 il prezzo delle auto in Italia è aumentato più dell'inflazione. Lo rileva il Centro Studi Promotor sulla base degli indici nazionali Istat. A fronte di un incremento del livello generale dei prezzi al consumo dell'1,2 per cento, quelli delle automobili nuove sono aumentati dell'1,89, e questo per l'effetto dell'incremento del 2,04 per cento per...

  • Ecco dove si progetterà l’auto del futuro
    11 febbraio 2019 - Formare una nuova generazione di esperti dell'automotive in grado di affrontare la sfida del momento: progettare e sviluppare sistemi intelligenti per veicoli connessi e autonomi. Con questo obiettivo nasce il Master universitario di secondo livello in Autonomous Driving and Enabling Technologies (ADBoT) su iniziativa delle Università...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK