Prevenire è meglio che curare

Quanto vale il mercato mondiale delle tecnologie per la diagnostica nel settore auto? 37,4 miliardi di dollari nel 2018 che saliranno a 52,7 nel 2025. È una stima dell'Osservatorio Autopromotec sulla base di uno studio della società di ricerca statunitense MarketsandMarkets. La crescita più importante è attesa nella regione dell'Asia e del Pacifico (+40 per cento dei ricavi totali), seguita dal Nord America (+30), dall'Europa (+25) e dal resto del mondo (+5).

Lo sviluppo del settore poggia sull'evoluzione dell'elettronica e dell'informatica che, insieme al boom della connettività, ha portato alla creazione di strumenti via via più sofisticati che permettono di individuare difetti o malfunzionamenti e garantire una maggiore sicurezza a bordo. Tra gli altri: scanner e lettori di codici per la diagnosi delle centraline elettroniche, analizzatori di gas di scarico e dello stato delle batterie, misuratori di pressione digitali per pneumatici, attrezzature per la diagnosi preventiva di guasti all'assetto, al motore o ad altre componenti di un veicolo.

Altri fattori che guideranno la crescita di questo mercato sono l'applicazione di norme più stringenti in materia di sicurezza stradale e di emissioni, nonché l'aumento della domanda globale delle officine. I sistemi di lettura intelligente e approfondita dei dati, e i software in grado di monitorare il mezzo da remoto, infatti, mettono l'autoriparatore in condizioni di tracciare in tempo reale lo 'stato di salute' del veicolo e consigliare al proprietario di intervenire prima che possano manifestarsi delle anomalie.

  • Italiani: “auto e buoi dei paesi tuoi”
    18 gennaio 2019 - Gli italiani risultano legati al Made in Italy per la scelta della prima auto: è quanto emerge dall'ultima indagine di automobile.it, piattaforma di compravendita di auto usate di proprietà del gruppo eBay. E ci sono differenza tra uomini e donne sulla tempistica degli acquisti. La ricerca, realizzata su un campione di 1.000 intervistati...

  • Carpooling, che passione!
    16 gennaio 2019 - Fare il tragitto casa-lavoro con colleghi e dipendenti di aziende limitrofe, lasciando a casa la propria auto quando non si è 'di turno' alla guida, ha permesso di togliere dalle strade 116.569 auto e di risparmiare 3.120.385 chilometri, un dato cresciuto dell'82 per cento nel 2018 rispetto al 2017. Ne hanno beneficiato, ovviamente, sia il portafoglio...

  • Veicoli commerciali: 2018 con segno meno
    14 gennaio 2018 - Dopo un primo semestre con vendite allineate a quelle del 2017 e un forte peggioramento a partire da settembre, complice una non completa disponibilità di prodotti rispondenti alle nuove norme di omologazione, entrate in vigore il 1° settembre per gli autocarri di fascia di peso più bassa, i veicoli commerciali chiudono l'anno 2018 con una flessione...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK