Mercato Europa, aprile in netta ripresa

Dopo 3 mesi in cui si era riportato in territorio positivo, seguiti dallo stop di marzo (in flessione del 5,2 per cento), riprende a crescere in aprile il mercato dell'auto europeo (EU28 + Efta) archiviando un sostanzioso incremento del 9,6 per cento, con 1.348.659 vetture immatricolate che si confrontano con le 1.230.702 dello stesso periodo dello scorso anno.

Complici due giorni lavorativi in più, tutti i Paesi segnano nel mese un andamento positivo delle vendite ad eccezione di Cipro e Islanda. Anche i 5 major markets sono tutti in crescita in aprile: Germania +8 per cento, Regno Unito +10,4 per cento, Francia +9 per cento, Spagna +12,3 per cento e Italia +6,5 per cento, che si conferma al terzo posto nel ranking sia nel mese sia nel cumulato gennaio-aprile.

"Molti Paesi hanno beneficiato dell'effetto calendario - afferma Romano Valente, direttore generale dell'Unrae, l'Associazione delle case automobilistiche estere - ma resta il segnale che l'Europa dell'auto è tonica. Un sintomo che dovrebbe far guardare favorevolmente al rinnovo del parco circolante, un fenomeno che non riusciamo a vedere in Italia dove il 44 per cento delle vetture nuove viene venduto con una rotazione media di tre anni (a società e noleggio) e il 56 per cento, destinato a privati, con una rotazione media di 8 anni (prima del primo passaggio di proprietà). È come se vendessimo le auto sempre agli stessi clienti", ha concluso Valente.



  • Italiani: “auto e buoi dei paesi tuoi”
    18 gennaio 2019 - Gli italiani risultano legati al Made in Italy per la scelta della prima auto: è quanto emerge dall'ultima indagine di automobile.it, piattaforma di compravendita di auto usate di proprietà del gruppo eBay. E ci sono differenza tra uomini e donne sulla tempistica degli acquisti. La ricerca, realizzata su un campione di 1.000 intervistati...

  • Carpooling, che passione!
    16 gennaio 2019 - Fare il tragitto casa-lavoro con colleghi e dipendenti di aziende limitrofe, lasciando a casa la propria auto quando non si è 'di turno' alla guida, ha permesso di togliere dalle strade 116.569 auto e di risparmiare 3.120.385 chilometri, un dato cresciuto dell'82 per cento nel 2018 rispetto al 2017. Ne hanno beneficiato, ovviamente, sia il portafoglio...

  • Veicoli commerciali: 2018 con segno meno
    14 gennaio 2018 - Dopo un primo semestre con vendite allineate a quelle del 2017 e un forte peggioramento a partire da settembre, complice una non completa disponibilità di prodotti rispondenti alle nuove norme di omologazione, entrate in vigore il 1° settembre per gli autocarri di fascia di peso più bassa, i veicoli commerciali chiudono l'anno 2018 con una flessione...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK